Autostrade, Federturismo-Anef critica la società: gestione danneggia l’immagine

Pescara. “Anche quest’anno la nostra regione e’ finita in apertura dei telegiornali per i disagi ed i blocchi stradali conseguenza della pseudo nevicata. Tutto questo e’ vergognoso ma cerchiamo comunque, ancora una volta, di coglierne gli indiretti effetti pubblicitari!”. Lo dichiarano in una nota i presidenti di Federturismo Abruzzo, Dario Colecchi e dell’Anef (Associazione Esercenti Funiviari Abruzzesi), Fabrizio Di Muzio, che puntano il dito contro la modalita’ di gestione della viabilita’ sulla Strada dei Parchi. I due presidenti, hanno espresso “forte sconcerto e disappunto” per “disagi autostradali inspiegabili” e per una situazione che “si ripete puntualmente ogni anno, e sempre senza risposte da parte di chi ne e’ responsabile”. Inoltre hanno evidenziato che da anni continuano a ribadire al governo regionale che “l’Autostrada dei Parchi, cosi’ gestita, rischia di danneggiare la nostra immagine autostradaturistica”. Colecchi e Di Muzio ritengono doveroso “un intervento immediato da parte dell’assessore al turismo , Mauro Di Dalmazio, e dell’assessore ai trasporti, Giandonato Morra, sulle modalita’ di gestione della Societa’ Autostrade e l’attivazione tempestiva di un adeguato e puntuale “bollettino” sulla viabilita’ abruzzese e di una puntuale campagna pubblicitaria e mediatica”. Per i due presidenti occorre “agire sinergicamente, in maniera incisiva, per evitare che si ripetano eventi del genere perche’ se il comparto turistico abruzzese viene danneggiato le istituzioni, le associazioni di categoria non possono restare a guardare: e’ doveroso rendere conto di quanto accaduto, invitando ciascuno ed assumersi le proprie responsabilita’”.