Al via a Pescara la campagna di prevenzione Lilt per i tumori della pelle

Pescara. “Guardatevi accuratamente la pelle e fate prevenzione”. E’ il messaggio rivolto in particolar modo ai giovani dal professor Marco Lombardo, presidente della Lilt-Sezione di Pescara, in occasione della presentazione della nuova Campagna di Prevenzione dei Tumori della Pelle e del Melanoma, con visite gratuite presso Casa Lilt (Lega Italiana Lotta contro i Tumori). L’iniziativa, in programmmelanoma pellea dal 19 maggio al 9 giugno, è stata illustrata nel corso di una conferenza stampa dal professore Lombardi, dalla vicepresidente Lilt Milena Grosoli, e dall’assessore comunale alle Politiche sociali Giuliano Diodati. Presente anche l’ex sindaco di Pescara, Luigi Albore Mascia, e i ragazzi dell’Interact del Club Rotary Pescara, formato da giovani dai 12 ai 18 anni e presieduto da Caterina Scatozza. L’Interact ha donato alla Lilt i fondi, pari a 500 euro, raccolti per sostenere l’associazione. Il professore Lombardi ha spiegato che il melanoma è un tumore molto aggressivo ed è la prima causa di morte tra i giovani fino a 35 anni. Le donne sono più colpite degli uomini. C’è inoltre il 10 per cento in più di incidenza per chi ha avuto in famiglia un malato di melanoma. Il presidente della Lilt ha, inoltre, sottolineato che in Italia ogni anno si registrano 62mila nuovi casi e 1.500 decessi. Pescara rientra nella media nazionale anche se “nell’ultima rilevazione” ha detto “forse si è registrato qualcosina in più”. Lombardi ha poi evidenziato l’importanza della prevenzione finalizzata ad eliminare le cause che possono facilitare l’insorgenza della malattia. “Le persone con la pelle e gli occhi chiari” ha evidenziato “sono soggetti più a rischio. Inoltre, è bene evitare di esporsi al sole senza protezione e nella fascia oraria compresa tra le 11 e le 16. Negli ultimi anni” ha aggiunto “sono state messe a punto nuove cure intelligenti che stanno cambiando la prognosi della malattia che, però, rimane molto infausta quando si trova in uno stato già avanzato. Bisogna allarmarsi” ha sottolineato “quando il neo cambia forma, colore e dimensione”. “Siamo qui per l’ennesima manifestazione di importanza sanitaria e sociale della Lilt che” ha detto l’assessore Diodati “ormai è un partner fisso del Comune di Pescara. Noi come amministrazione siamo molto contenti di questo connubio che speriamo continui negli anni”. Per poter effettuare la visita bisogna essere associati alla Lilt. L’iscrizione annuale è di 10 euro. Per le prenotazioni bisogna rivolgersi, dalle 16 alle 18, al numero 393 8902709.