I vini d’Abruzzo protagonisti al Wine&Siena 2017, tre i produttori selezionati

L’Aquila. Tre produttori selezionati dall’Abruzzo per degustare Trebbiano, Montepulciano, Cerasuolo e Pecorino protagonisti a Wine&Siena 2017, il 21 e 22 gennaio prossimi a Siena. E’ la manifestazione firmata dagli ideatori del Merano Wine Festival che si snodera’ nello location medioevali della citta’ toscana. Due giorni a passeggio nel Medio Evo per scoprire i migliori produttori vitivinicoli italiani, artigiani del gusto, prodotti tipici di eccellenza, tutti selezionati per il livello qualitativo dei loro prodotti. L’esclusivita’ della formula di Wine&Siena consiste proprio nel fatto che tutti i produttori sono stati selezionati tra i vincitori degli annuali Merano WineAward. Questo evento si configura dunque come uno dei pochi, a livello nazionale, che garantisce una selezione qualitativa di prodotti e produttori presenti.

Per l’Abruzzo saranno presenti le cantine Bosco Nestore, Ciccio Zaccagnini, Codice Citra. Cantina Bosco e’ stata fondata nel 1897 sui colli dell’ allora citta’ di castellamare adriatica (che solo nel 1926 sarebbe divenuta Pescara). Con tenacia e passione riusci’ ad ottenere quel vino rosso, dagli intensi profumi e dal gusto vellutato che sarebbe stato conosciuto nel secolo seguente in tutto il mondo come il “Montepulciano d’Abruzzo”. La cantina Ciccio Zaccagnini e’ cresciuta rapidamente da un’attivita’ a conduzione familiare con l’obiettivo della “qualita’ totale, dal grappolo al vetro”, arrivando ad essere oggi una realta’ internazionale con oltre 300 ettari di vigneti. Citra Vini, fondata nel 1973, e’ il punto di riferimento di un’ara in cui la pratica vitivinicola e’ fatto quotidiano. Citra unisce nove cantine sociali di esperienza, tutte situate in un territorio di grandi potenzialita’, storica culla del Montepulciano d’Abruzzo e del Trebbiano d’Abruzzo. Wine&Siena si snodera’ tra le sale di Rocca Salimbeni, sede centrale del Monte dei Paschi di Siena, al Grand Hotel Continental (Starhotels Collezione) e si ampliera’ all’Universita’ di Siena, con il Rettorato che sara’ cittadella del Food, a Palazzo Sansedoni, sede della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, e a Palazzo Comunale, nelle storiche sale del Museo Civico con la maesta’ di Simone Martini.