Dispersione scolastica, la Regione Abruzzo mette in campo 16 percorsi formativi

L’Aquila.­ La Regione Abruzzo mette in campo 16 percorsi formativi per arginare le conseguenze sociali ed economiche legate al fenomeno della dispersione scolastica. Su http://www.abruzzolavoro.eu/iefp­pronti­16­percorsi­formativi/ è pubblicata la graduatoria dei percorsi formativi triennali ammessi a finanziamento a seguito dell’avviso pubblico presentato a dicembre e scaduto il 13 gennaio 2017. I corsi ammessi che saranno attivati dagli Organismi di formazione sono rivolti ai giovani di età inferiore a 18 anni che abbiano conseguito il diploma di scuola secondaria di primo grado. “Vogliamo mettere i più giovani in condizioni tali da poter entrare e avviare un percorso credibile nel mercato dei lavoro ­ dichiara l’assessore alla Formazione, Andrea Gerosolimo ­ C’è una parte di giovani in questa regione che dopo il percorso scolastico dell’obbligo decide di non proseguire gli studi. A questi ragazzi dobbiamo dare risposte, ma soprattutto dobbiamo creare per loro le condizioni per opportunità di crescita e formazione professionale. I sedici percorsi scelti nell’ambito dell’Avviso pubblico rispondono a queste esigenze, cioè alla capacità di attrarre l’attenzione dei ragazzi che decidono di non proseguire gli studi”.

Ogni percorso dei 16 individuati coinvolge minimo 15 alunni per un totale di 240 giovani in formazione. “L’elenco dei corsi ammessi ­ conclude Gerosolimo ­ conferma la nostra idea iniziale di guardare con attenzione a quelle professioni che hanno seguito nel mercato del lavoro”. In questo senso, nella provincia di Chieti, sono stati finanziati corsi di operatore meccanico, operatore elettrico, operatore dei servizi di promozione turistica. In provincia dell’Aquila sono stati ammessi i corsi di operatore del benessere (estetica e acconciatura), operatore elettrico, operatore dei servizi di promozione turistica. A Pescara via libera ai corsi di operatore dell’abbigliamento, grafico multimediale, operatore dei servizi di promozione turistica. A Teramo spazio ai corsi di grafico multimediale, operatore elettrico e operatore ai servizi di promozione turistica. Il primo anno si caratterizza per l’orientamento attivo, il secondo anno si prevedono stage formativi di 160 ore, il terzo anno sarà dedicato al consolidamento degli standard formativi in vista di un futuro ruolo professionale.