Penelope live… i consigli di Francesca: non il solito compleanno, la festa è tra gli unicorni!

Pescara. L’unicorno è trendy…anche per fare gli auguri ai più piccoli! Il compleanno più cult dell’estate è quello con gli unicorni. Dopo l’era del fenicottero, la creatura fantastica con il corpo di cavallo e il corno in mezzo alla fronte è volata al Penelope a mare per un compleanno speciale. Sarà per il suo manto bianco o per le crine nei colori dell’arcobaleno, l’unicorno regala un tocco magico alla location dove il bianco regna sovrano e la padrona di casa Francesca non poteva che sbizzarrirsi sul tema più cool dell’anno! Penelope a mare si è colorato delle pastellose tinte arcobaleno. Insomma gli unicorni in tutte le versioni possibili invadono ogni angolo, dalla tavola fin sulla spiaggia, anche per chi sarà presto colto dal sonno la mascherina a unicorno è già pronta! Dal rosa al turchese i colori brillanti si declinano in ogni dove, glitterati e cangianti anche sulla tavola dove tutto è ton sur ton. Dalle forchettine alle cannucce, è unicorn mania! Un po’ di rainbow anche per il cibo sia dolce che salato: “utilizziamo tanti biscotti e torte, ma anche pizzette e club sandwich”. “Si deve creare un bellissimo approccio alla sola vista che inviti i bambini a mangiare”, raccomanda Francesca. Per stuzzicare la fantasia divertitevi a imbandire la tavola con alzate di sandwich differenti magari con foglie di lattuga che vengono un po’ fuori o con fragole impreziosite di gustose perline. L’iridato unicorn food non finisce qui; i bimbi continuano a leccarsi i baffi con chiffon cake, rainbow cake, barattoli di marshmallow, caramelle e mini dispenser con dentro M&M’ S e ovviamente tutto quello che il festeggiato ama di più. E come spegnere le candeline se non con l’unicorn cake? Quella pensata da Francesca ha creato una scia di magia e ha conquistato proprio tutti gli invitati. “Per i bambini le torte di cake design sono le più adatte, non si è mai troppo kitsch”. E prima di andare via non dimenticate il piccolo gift, le sorprese continuano.
@baldaroberta