Uomo evade dalla Rems di Barete, paziente recuperato dai carabinieri in paese

L’Aquila. Nei giorni scorsi un uomo è evaso, per poi rientrare dopo poche ore accompagnato dai carabinieri, dalla Rems (Residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza) di Barete (L’Aquila), struttura con 20 posti letto inaugurata nell’aprile 2016 per dare una risposta alla chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari. A confermarlo la direttrice della struttura, Ilaria Santini, che, però, precisa come “il tutto sia durato poche ore, abbiamo avvertito le forze dell’ordine ed è stato subito trovato e riportato all’interno”. Il rientro è avvenuto, aggiunge, “senza alcuna resistenza.

 

La fuga – prosegue – c’è stata perché si trattava di un ingresso recente, questa persona si è trovata spaesata e ha avuto una reazione di difficoltà”. Secondo quanto appreso, le forze dell’ordine sarebbero state chiamate anche da un abitante di Barete che, dopo aver fatto allontanare l’uomo, ha telefonato. La Rems di Barete oggi viene considerata struttura di eccellenza nonostante abbia aperto in ritardo al termine di una serie di lungaggini.