Evasione e frode fiscale: sigilli ad una villa in Abruzzo, nei guai due imprenditori del settore pulizie

Teramo. Una lussuosa villa del valore di circa un milione di euro e altri immobili sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Teramo. I sigilli sono stati posti su ordine della procura della Repubblica in seguito al rinvio a giudizio per evasione e frode fiscale di due imprenditori che operavano nel settore delle pulizie in varie regioni italiane.

Le frodi venivano effettuate utilizzavano fatture per operazioni inesistenti per circa 3 milioni di euro che hanno consentito alle due societa’, nel corso di diversi anni, di evadere l’Iva per centinaia di migliaia di euro.