Siglato il protocollo tra Regione e comuni per l’avvio dell’Ufficio Speciale alla ricostruzione

L’Aquila. La sottoscrizione delle convenzioni tra la Regione Abruzzo ed i singoli Comuni del cratere sismico, il finanziamento per interventi sui cosiddetti ‘beni demaniali’, i cantieri Sae, soluzioni abitative in emergenza e la destinazione di ulteriori risorse disponibili. Sono solo alcuni dei punti affrontati, nel pomeriggio di ieri, nella riunione del comitato istituzionale per gli eventi sismici del 2016 e 2017, presieduto dal Presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso. All’incontro, a Palazzo Silone, a L’Aquila, hanno partecipato il direttore dell’Ufficio speciale per la Ricostruzione (USRA), Marcello D’Alberto, i responsabili degli uffici regionali di Protezione civile e i sindaci dei Comuni del cratere.

I primi cittadini hanno sottoscritto la convenzione, già approvata in sede di consiglio comunale, che regola i rapporti tra Usra e Comuni, per dare piena operatività all’Ufficio speciale, con l’obiettivo di garantire la maggiore efficacia e la massima efficienza ed economicità nelle attività da svolgere. All’ordine del giorno anche il finanziamento dei cosiddetti ‘beni demaniali’ i cui progetti preliminari sono stati già inseriti nella prevista piattaforma informatica. Infine, l’utilizzo di ulteriori risorse economiche, circa 500mila euro provenienti dal fondo di solidarietà-sms, assegnati all’Abruzzo per la realizzazione di tre centri di comunità. Il presidente D’Alfonso ha annunciato la presenza del commissario straordinario alla ricostruzione, Paola De Micheli per giovedì, alle 10, nella sede dell’Ufficio per la ricostruzione a Teramo proprio per affrontare i problemi più urgenti e improcrastinabili.