Emergenza sicurezza in città, quattro poliziotti aggrediti a Pescara nel giro di poche ore

Pescara. Quattro poliziotti aggrediti in un giorno a Pescara. Dopo il ferimento di un agente nella centrale Piazza S. Caterina, e l’arresto di un nigeriano 29enne, nel pomeriggio di sabato altri tre operatori della Squadra Volante della Questura sono rimasti leggermente feriti in due episodi. Il primo in un bar del centro dove un ragazzo e una ragazza stavano discutendo animatamente. Dopo la chiamata al 113, gli agenti intervenuti hanno trovato un 31enne tunisino che ha iniziato ad apostrofare in malo modo gli agenti. Il giovane ha poi iniziato a dare in escandescenza anche in Questura, ferendo leggermente un agente che ha avuto 3 giorni di prognosi.

Per il nordafricano è scattato l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Il secondo episodio nella centrale via Fabrizi dove un 48enne di Termoli (Campobasso), che stava creando problemi in strada, dopo essere stato identificato ha inveito contro gli stessi agenti, danneggiando anche la loro auto, e ferendone due in modo lieve. Denunciato.