E’ morto l’uomo che aveva accusato un malore durante l’incendio della veranda di casa

San Giovanni Teatino. È morto dopo un malore che lo aveva colpito in mattinata mentre nella sua abitazione andava a fuoco una veranda. Potrebbero essere state le inalazioni la causa del decesso di Dante Rabottini, 77 anni, pensionato di San Giovanni Teatino (Chieti). L’uomo, a quanto pare, aveva tentato di domare le fiamme che si sono sviluppate all’interno della veranda dell’ abitazione al primo piano di un edificio e che probabilmente sono state innescate dal corto circuito di una lavatrice.

Quando sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Chieti per spegnere l’incendio l’uomo si sentiva già male, subito dopo con l’ambulanza del 118 è stato portato all’ospedale di Chieti ma è morto durante il tragitto. Inutili i tentativi di rianimarlo. La salma
è stata restituita ai familiari.