AbruzzoLive

Torna il FLA, Festival di Libri e Altrecose. Opening il 9 novembre con il Presidente del Senato Pietro Grasso

Pescara. Un nuovo nome e una nuova immagine per rinnovare, da giovedì 9 a domenica 12 novembre, la tradizione creativa del FLA – Festival di Libri e Altrecose. Tra letteratura, musica, arte, teatro, fumetti, fotografia e – da quest’anno – street food, saranno 150 gli appuntamenti in cartellone e più di 120 gli ospiti che animeranno i luoghi più vivaci di Pescara. Il meglio delle proposte culturali contemporanee per quattro giorni si concentrerà tra le mura delle case di Gabriele d’Annunzio e di Ennio Flaiano, negli spazi del Museo delle Genti d’Abruzzo e negli altri luoghi del centro storico, passando per i teatri cittadini, piazza Salotto, il circolo Babilonia e il mercato coperto di piazza Muzii. La manifestazione, organizzata dall’agenzia di comunicazione Mente Locale di Vincenzo d’Aquino, con la direzione artistica di Luca Sofri, dopo l’anteprima di Milano è stata presentata oggi, lunedì 6 novembre, nella conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche il sindaco del Comune di Pescara Marco Alessandrini; Giovanni Di Iacovo, fondatore del FLA e assessore alla Cultura del Comune di Pescara; l’assessore alla Cultura del Comune di Spoltore Roberta Rullo; Valentina Di Zio (Deco Spa), main sponsor del Festival; Roberto Marzetti, presidente Fondazione Museo Genti d’Abruzzo. Il FLA quest’anno taglia il traguardo della XV edizione e si arricchisce con nuovi partner a livello nazionale (Sky Arte, Radio Deejay, Il Post, The Big Now, Facebook, Coca-Cola HBC Italia) che si affiancano agli sponsor locali, motori instancabili del festival (il main sponsor Deco, compagno d’avventura del Fla dal 2013, Marifarma, Casal Thaulero, la DMC “Terre del Piacere” e Mercedes Smart Barbuscia) e ai partner istituzionali (il FLA è sostenuto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara e gode del patrocinio della Provincia di Pescara e della Regione Abruzzo). Tantissime le novità dell’edizione 2017 e i grandi nomi del panorama nazionale che interverranno a Pescara: da Pietro Grasso a Fabio Volo, da Brunori Sas a Simonetta Agnello Hornby, passando La Pina, Luca Bottura, Walter Veltroni, Valerio Massimo Manfredi, Donatella Di Pietrantonio, Fredrik Sjöberg, Gianrico Carofiglio, Giovanni Floris, Claudio Cerasa, Marco Baliani, Daria Bignardi, Dario Voltolini, Enrico Deaglio, Enrica Tesio e tanti altri ancora. C’è il debutto della Scuola Holden, fondata da Alessandro Baricco, presente all’interno della kermesse con tre lezioni a ingresso gratuito incentrate su montaggio, ritmo e narrazione di una storia. Ci sarà la festa del Post, un vero festival nel festival, che inizia con l’arrivo a Pescara della redazione del quotidiano online diretto da Luca Sofri e prosegue con un ricco programma caratterizzato da incontri con i giornalisti più accreditati, rassegne stampa al mattino, appuntamenti dedicati all’attualità e ai temi che più stanno a cuore alla comunità di lettori. Per la prima volta nella centralissima piazza Salotto troveranno posto i dieci caratteristici truck del FLAmbé Street Food Festival, definito “la carovana dello street food più letterario che ci sia”, con i piatti della tradizione gastronomica e quelli ispirati al mondo della narrativa. L’anteprima assoluta della puntata della serie “Gli Intoccabili”, in onda su Sky Arte HD e dedicata ai poeti maledetti Charles Baudelaire e Fabrizio De André, si aggiunge al programma #YouthEmpowered di Coca-Cola HBC Italia, dedicato ai giovani tra i 16 e 30 anni per supportarli nella transizione dalla scuola al mondo del lavoro. La passione per la lettura in chiave sostenibile muove invece il progetto “Deco street library” che quest’anno, grazie al sostegno del main sponsor Deco, raddoppia. Saranno due, infatti, le librerie di strada, di cui una dedicata completamente ai bambini, in cui chiunque potrà lasciare i propri libri e prenderne in prestito altri.
Cuore pulsante di questa edizione del FLA è il Museo delle Genti d’Abruzzo, che spalancherà le sue porte sia ai visitatori che intendono ammirarne i percorsi espositivi e sia offrirà spazio agli incontri della scuola Holden e ai giornalisti del Post, che durante i giorni del festival allestiranno la loro redazione proprio in una delle sale del Museo. Inoltre, come ogni anno, ci saranno iniziative speciali all’Auditorium Petruzzi e al Caffè Letterario, in via delle Caserme. 
 
PROGRAMMA E FULL PASS
L’opening ufficiale del FLA – Festival di Libri e Altrecose è in programma giovedì 9 novembre alle ore 18,30 quando il presidente del Senato Pietro Grasso salirà sul palco dello Spazio Matta per raccontare a Luca Sofri i retroscena del volume “Storie di sangue, amici e fantasmi” (Feltrinelli) sulle stragi di Capaci e via D’Amelio e aprire ufficialmente la passerella letteraria (e non solo) che per quattro giorni si snoderà tra le strade di Pescara. Giovedì nei luoghi del FLA si alterneranno scrittrici come Simonetta Agnello Hornby (“Nessuno può volare”, Feltrinelli), Simona Vinci (“Parla, mia paura”, Einaudi Stile Libero), Matteo Bussola (“Sono puri i loro sogni”, Einaudi), i giornalisti Enrico Franceschini (La Repubblica) e Mattia Feltri (La Stampa).
Grande soddisfazione da parte degli organizzatori per la presentazione in anteprima nazionale – in programma venerdì 10 novembre – di “Quando tutto inizia”, il nuovo romanzo di Fabio Volo (Mondadori). Il cartellone della seconda giornata del FLA vede anche la partecipazione di Walter Veltroni, che intervistato da Giovanni Floris presenta il suo nuovo libro “Quando” (Rizzoli), dell’entomologo svedese Fredrik Sjöberg, della scrittrice Enrica Tesio (“Dodici ricordi e un segreto”, Bompiani), del giornalista e scrittore Enrico Deaglio (“Patria, o Grande Paese), del direttore del Foglio Claudio Cerasa, del direttore d’orchestra Matthieu Manthaus (“Beethoven e la ragazza coi capelli blu”), di Daria Bignardi che presenta il nuovo libro di Dario Voltolini “Pacific Palisades” (Einaudi) e di Giovanni Di Iacovo che, in veste di scrittore, descriverà uno spaccato di vita della provincia abruzzese a partire dai protagonisti del suo ultimo volume “Confessioni di uno zero”.
Grazie a Radio Deejay, quest’anno radio ufficiale dell’evento, sabato 11 novembre sono invece attese due delle voci più amate e seguite dal pubblico radiofonico: La Pina (insieme al marito, il musicista e produttore Emiliano Pepe) che presenta il volume “I love Tokyo” (Vallardi) e Luca Botturacon “Tuttorial live”. Con loro anche il gradito ritorno di Labadessa (“Mezza fetta di limone”, Shockdom), Christian Raimo (“Tutti i banchi sono uguali”, Einaudi), il senatore e sociologo Luigi Manconi (“Non sono razzista, ma. La xenofobia degli italiani e gli imprenditori politici della paura”, Feltrinelli), gli autori di best seller Gianrico Carofiglio (“Le tre del mattino”, Einaudi) e Valerio Massimo Manfredi (“Teutoburgo”, Mondadori).
Il FLA 2017 chiude il sipario domenica 12 novembre con l’attore, drammaturgo e regista teatrale Marco Baliani, la scrittrice Donatella Di Pietrantonio (vincitrice del Premio Campiello 2017 con “L’Arminuta”, Einaudi), la fata Ariele di Rai Yo Yo tanto amata dai più piccoli Greta Pierotti e l’atteso incontro tra parole e musica con il cantautore cosentino Brunori Sas, a Pescara dopo il successo del suo ultimo tour “A casa tutto bene”.
Il programma completo del FLA – Festival di Libri e Altrecose è disponibile online su http://www.pescarafestival.it/ ma è possibile seguire gli aggiornamenti anche sui canali social Facebook, Twitter e Instagram dedicati alla manifestazione. Gli appuntamenti quest’anno, grazie al contributo dei partner privati e istituzionali, sono tutti a ingresso gratuito. Tuttavia per assicurarsi il posto a sedere in prima fila ed evitare le code negli incontri più affollati è possibile acquistare il Full Pass che consentirà anche di accedere con una corsia preferenziale agli incontri della Scuola Holden e della Festa del Post.
 
LE 10 SEZIONI DEL FLA
Il FLA – Festival di Libri e Altrecose, oltre a un una ricca serie di eventi speciali, si snoda in 10 sezioni, ognuna con il suo curatore: “Ostinate”, a cura di Paolo Di Paolo, caratterizzata da cinque incontri con altrettante protagoniste femminili della narrativa contemporanea; “Prisma italiano”, a cura di Massimiliano Panarari, nata dal “tentativo di decifrare e fornire qualche riflessione a proposito di questo nostro Paese che fatica a essere normale”; “A ruote spiegate”, a cura di Alessandro Ricci, una parabola sulla bicicletta tra letteratura, giornalismo, viaggi e scelte di mobilità”; “Conflitti”, a cura di Jenny Pacini, i cui protagonisti sono corrispondenti dal fronte ed esperti di terrorismo; “Voci, Luoghi, Lampi”, a cura di Letizia Di Girolamo, che descrive storie di padri, figli, infanzie interrotte e faticosi passaggi all’età adulta; “Playlist” a cura di Fabio Ciminiera, dedicata alla musica; “Olis”, a cura di Michele Meomartino, che parla di cibo, animali e stili di vita. Per la prima volta ci sarà una sezione speciale ispirata alla solidarietà e all’aiuto concreto nei confronti dell’altro, chiamata “Failatuaparte”, mentre la sezione “Fumetto” è organizzata in collaborazione con la Scuola Internazionale di Comics. Infine, con “Love Hotel”, anticipazione del festival omonimo, si indagherà il tema dell’amore da prospettive diverse e inusuali in collaborazione con il circolo Babilonia. 
 
“ORIZZONTI” E MOSTRE
In una cornice suggestiva e onirica, sospesi tra natura e arte, il pianista Cesare Picco riempirà con la sua musica il silenzio del Convento di San Panfilo Fuori le Mura a Spoltore, mentre il fotografo Franco Pagetti immortalerà l’evento e le bellezze del territorio. È il progetto “Orizzonti”: un’operazione di promozione culturale inserita nella cornice del FLA e promossa dalla DMC “Terre del Piacere”, a cui parteciperanno la scrittrice Donatella Di Pietrantonio, intervistata dalla giornalista e conduttrice tv Daria Bignardi.
Quest’anno sono tre le mostre collegate con il FLA: la personale di Ilaria Biotti “Here and Now” all’Alviani Art Space (Aurum, Largo Gardone Riviera) che sarà inaugurata sabato 11 novembre alle 18; la mostra fotografica “Scrittori italiani” di Michele Corleone a Casa d’Annunzio, con i ritratti in bianco e nero di poeti e scrittori italiani dal 900 ad oggi; la mostra personale “Guardarti e non saperti” di Francesca Lioce al Caffè Letterario.
 
LA PRESENTAZIONE DEL FLA
“Il Fla festeggia la sua 15esima edizione – afferma il sindaco di Pescara Marco Alessandrini – Sono davvero felice di presentare un Festival che si è affermato con una crescita che vede grandi numeri: 25.000 persone lo scorso anno sono un risultato non scontato, né banale, visto che tale concentrazione riguarda incontri ed eventi letterari, raduna masse a parlare di libri. Questo fenomeno si reitera e dunque cresce bene, come non sono cresciuti altri onerosi Festival del passato. La formula è nota, si attivano tanti incontri e conversazioni intorno ai libri con gli autori del momento. L’anno scorso è stato Renzi ad aprire i giorni del Fla. Quest’anno a tagliare il nastro sarà Pietro Grasso, uno dei personaggi del momento, oltre che per la storia personale anche per le sue recenti scelte politiche. Fra i tantissimi ospiti c’è Donatella Di Pietrantonio che rappresenta l’Abruzzo e che raccontandoci ha portato la nostra terra agli occhi di un numero impressionante di lettori. Il bello del FLA è che non sarebbe possibile senza la passione delle persone che lo animano: dai tanti volontari che ne sono il cuore, agli organizzatori che ne sono motore, fino ad arrivare anche agli autori, che dopo aver partecipato addirittura tornano più volte, com’è accaduto a Carofiglio. E questo è un segnale non da poco”.
“In 15 anni tante cose sono cambiate – aggiunge l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo, fondatore del festival – per noi e per la città. Non poteva non cambiare, evolvendosi e crescendo, anche il FLA. Se in passato il nostro obiettivo è stato di coinvolgere Pescara sul tema del libro, adesso questo coinvolgimento abbraccia e interessa tutto il Paese. Perché il programma del FLA racchiude il meglio delle proposte culturali a livello nazionale e i diversi punti di vista in connessione con vari aspetti della letteratura. Siamo arrivati a un punto di arrivo straordinario”. 
Valentina Di Zio (Deco Spa) evidenzia la crescita di pubblico e la mole di 25.000 presenze dello scorso anno, con tantissime persone arrivate anche da fuori regione: una ragione in più per confermare la propria partnership anche nell’edizione 2018. Anche Roberta Rullo, assessore alla Cultura del Comune di Spoltore, per la prima volta partner istituzionale del FLA, anticipa la volontà di replicare la preziosa esperienza anche nella prossima edizione, mentre Roberto Marzetti, presidente del Museo delle Genti d’Abruzzo, sottolinea come il museo che si apre in maniera dinamica alla propria comunità e contribuisce alla costruzione di strutture culturali rappresenti “una scelta ben precisa dettata dall’esigenza di partecipare attivamente al dibattito moderno sulla letteratura”.
“Il FLA – conclude il direttore Vincenzo D’Aquino – rappresenta un patrimonio importantissimo per Pescara, l’Abruzzo e oggi per tutta l’Italia. Siamo cresciuti ogni anno di più e ci siamo arricchiti grazie a nuovi amici, nuovi partner e importanti sinergie a livello locale e nazionale. Ogni autore e ogni ospite rappresenta mondi e idee differenti con cui ci piace rapportarci e interagire”.
 
A SCUOLA CON IL FLA
Quaranta appuntamenti nelle scuole primarie di Pescara dedicati a Emanuele Luzzati e dieci incontri con gli autori del festival nelle scuole secondarie di primo grado nell’ambito del progetto “A scuola con il FLA”. Il ciclo “Il fantastico Luzzati”, dedicato allo scenografo e illustratore che ha rivoluzionato il libro per bambini in Italia, è partito il 18 ottobre scorso e andrà avanti fino all’8 novembre. Invece i dieci incontri, denominati “Parole tra i banchi”, con gli scrittori ospiti del FLA in dieci scuole secondarie di primo grado per vivere e scoprire l’emozione delle lettura si terranno giovedì 9, venerdì 10 e sabato 11 novembre.
 
LE CENE LETTERARIE
Torna in occasione della XV edizione del FLA la formula delle cene letterarie, tutti i giorni nella Sala Favetta del Museo delle Genti d’Abruzzo, e dell’aperitivo letterario, dalle 19 nella cornice del Caffè Letterario di Pescara Vecchia, con i migliori vini della cantina Casal Thaulero, il ricco buffet del Diavolo e L’Acquasanta e la musica di Rocco & Soulmates.
Tutti gli autori del FLA saranno presenti invece alla cena di gala in programma sabato 11 novembre nella Sala Favetta del Museo delle Genti d’Abruzzo. Su prenotazione si potranno gustare le specialità di pesce degli chef in compagnia degli ospiti del festival. I posti sono limitati e si consiglia quindi la prenotazione.
 
IL CONTEST
Con il contest “Racconta il FLA2017 con una foto”, realizzato in collaborazione con Marifarma, è possibile vincere un Kindle Paperwhite e altri simpatici gadget. Basta scattare una foto del festival con lo smartphone o la reflex e condividere lo scatto sul sito del festival. Una giuria selezionerà le venti foto più belle.
 
I VOLONTARI
Come nelle scorse edizioni, il vero motore del FLA sono gli oltre 130 ragazze e ragazzi che collaborano volontariamente e gratuitamente al festival. È il numero più alto di sempre. Novità dell’edizione 2017 è la presenza all’interno dello staff del FLA dei richiedenti asilo del centro di accoglienza Excelsior di Montesilvano e degli studenti che partecipano all’alternanza scuola lavoro.
 
 
Per seguire il Festival sui canali social: