#Maltempo: codice rosso sulle zone costiere, #scuolechiuse e Coc attivati in diversi comuni

#MALTEMPO Il Centro Funzionale d’Abruzzo della Protezione Civile ha emesso un avviso di criticità regionale per i giorni 14, 15 e 16 novembre con previsione di ‘codice rosso’ (criticità elevata) per le zone costiere della regione e ‘codice arancione’ (criticità moderata) per le zone meridionali. “In particolare – spiega il direttore del Centro, Antonio Iovino – è stato
previsto codice rosso sui Bacini Tordino-Vomano e del Pescara, mentre il codice arancione è previsto per l’Alto e il Basso Sangro; in entrambi i casi per la possibilità del verificarsi di fenomeni di esondazione dovuti all’innalzamento del livello idrometrico dei corsi d’acqua principali e del reticolo idrografico minore”. ‘Codice giallo’ è previsto anche sulle zone interne dell’Abruzzo e in particolare sul bacino dell’Aterno e sulla Marsica,
dove esiste la possibilità di innesco di fenomeni franosi, instabilità dei versanti e cadute massi. Sono previste precipitazioni diffuse e persistenti, con quantitativi cumulati elevati, per la provincie di Teramo, Pescara e Chieti; i fenomeni saranno accompagnati da venti di burrasca e mareggiate lungo il litorale. Le nevicate sono previste oltre i 900-1000 m.s.l.m., nella giornata di oggi e oltre 1400-1200 m.s.l.m. per la giornata di mercoledì. La Sala Operativa Unica Regionale (Soup) ha allertato le squadre di volontari dislocate sul territorio e dotate di attrezzature atte a fronteggiare l’emergenza, inoltre si attiverà, già da oggi, in modalità 24 ore su 24 per
l’eventuale supporto in corso di evento, mentre il Centro Funzionale d’Abruzzo monitorerà l’evoluzione dei fenomeni attraverso la rete regionale in telemisura e la rete Radar regionale. La Protezione Civile regionale ha raccomandato ai Comuni interessati di predisporre e attuare tutte le misure previste dai piani di emergenza e di vigilare il territorio con particolare riferimento alla corretta tenuta dei reticoli idrografici e del funzionamento dei sistemi di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche, invitando i Sindaci a prestare particolare attenzione nelle zone a maggiore rischio allagamento, quelle in cui sono presenti movimenti franosi in atto e su quelle percorse dai recenti incendi estivi. Le norme comportali e di autoprotezione per i cittadini sono consultabili all’indirizzo web: allarmeteo.regione.abruzzo.it.

#SCUOLECHIUSE Le scuole do ogni ordine e grado resteranno chiuse nei seguenti comuni dove i sindaci hanno già firmato le ordinanze.

Provincia di Pescara: A Pescara chiusura alla circolazione delle aree golenali dal Ponte Flaiano alla rotonda Paolucci e dall’ingresso del parcheggio di via Orazio all’innesto con la rotatoria di piazza Unione, con divieto di sosta con rimozione e transito all’interno delle aree per motivi di pubblica incolumità connessi alla probabilità di esondazione del fiume Pescara. Sospensione di tutte le attività previste negli impianti sportivi del Comune di Pescara, chiusura di parchi e cimiteri.
Scuole chiuse a Pescara, Montesilvano, Città Sant’Angelo, Spoltore, Penne, Popoli, Torre de’ Passeri.

Provincia di Teramo: La Provincia ha chiuso il sottopasso a Scerne di Pineto sotto la A/14 ed ha allertato le squadre sono allertate. Scuole chiuse a TeramoGiulianova, Roseto, Pineto, Castiglione Messer Raimondo.

Provincia di Chieti: Chieti, San Giovanni Teatino.

…in aggiornamento…