Morte Guido Conti: procura indaga per istigazione al suicidio, si spulcia tra chat, mail e telefonate

Sulmona. Un fascicolo per istigazione al suicidio. Tre giorni dopo il ritrovamento del corpo senza vita dell’ex generale dei Carabinieri Forestali, Guido Conti, nelle campagne di Pacentro (L’Aquila), la Procura di Sulmona, titolare dell’inchiesta Anna Scarsella, secondo quanto si è potuto apprendere, intende acquisire tutti i documenti informatici e telefonici, dalle web chat alle email ai messaggi e telefonate. L’apertura del fascicolo da parte della procura di Sulmona risponde anche ad esigenze tecniche di indagine per procedere agli accertamenti.