I vandali del sottopasso di via Sauro incastrati dalle telecamere di videosorveglianza

Giulianova. I vandali che hanno imbrattato il sottopasso di via Sauro nei giorni scorsi sono stati immortalati dalle telecamere del sistema di videosorveglianza del Comune. Le immagini video sono già in possesso della Polizia Municipale di Giulianova che sta provvedendo all’identificazione dei soggetti imbrattatori del sottopasso. Sembrerebbero almeno tre i soggetti, con tutta probabilità minorenni. “Le immagini,  molto nitide grazie al nuovo sistema urbano di videosorveglianza ad alta risoluzione”, dichiara il sindaco Francesco Mastromauro, “consentono la identificazione dei responsabili, i quali verrano di conseguenza deferiti all’Autorità giudiziaria. Non è infatti tollerabile che vengano vandalizzati beni collettivi. Nel caso del sottopasso di via Sauro voglio ricordare  che provvedemmo a ripulirlo con una idropulitrice, a ritinteggiare i grossi vasi presenti all’imbocco est e ovest, a mettere a dimora nuovi fiori ed essenze arboree, a richiudere le buche presenti sul manto stradale e a rifare la segnaletica orizzontale. Dopo tutto ciò, il 23 e 24 giugno scorsi il sottopasso fu interessato da interventi di carattere artistico da parte di Berardo Secone e Nausica Chiodi venendo dotato di una serie di immagini tipiche della street art. Non durò molto perché già due mesi dopo, ad agosto, tornarono a farsi vivi i soliti imbecilli che sporcarono i murales con scritte deliranti. Le eliminammo, ovviamente. Ma i soliti vandali sono tornati ad operare. Solo che stavolta li abbiamo pizzicati. E le immagini, ripeto assai nitide,  costituiscono mezzi di prova a loro carico. E pagheranno. In tutti i sensi. Perché oltre ad essere denunciati, saranno tenuti a ripristinare a loro spese il decoro del patrimonio pubblico”. Attualmente il sistema di videosorveglianza comunale è costituita da 52 telecamere ad alta definizione che coprono diverse zone del territorio: dalle piazze Belvedere e  della Libertà alla scuola “De Amicis” all’asilo “L’arcobaleno”; alla scuola dell’infanzia di via Mattarella all’asilo “Le Coccinelle”. E, ancora, aree prossime al   Kursaal, alla scuola “Bindi”, via Monte Zebio, scuola “Don Milani”, corso Garibaldi, via Braga, piazza Caduti 29 febbraio 1944, parco “Franchi”, Centro Servizi Sociali, viale Orsini, quartiere Annunziata e Piscina Comunale. Nel corso del 2018 saranno installate ulteriori telecamere ad alta definizione fino ad arrivare complessivamente a circa 80 “occhi” sulla città. “Il nuovo sistema di videosorveglianza”, conclude il sindaco, “permetterà di intensificare l’attività di gestione e controllo garantendo la sicurezza integrata nel territorio attraverso la cooperazione tra le forze di polizia e la Polizia Municipale di Giulianova che hanno l’accesso “live” all’impianto di videosorveglianza mediante un certificato digitale rilasciato dal Comune, mediante il supporto tecnico del Servizio Sistemi Informativi dell’Ente”.