AbruzzoLive

Ricerca in agricoltura, Berardinetti scommette sul futuro del Crua e propone nuove risorse

L’Aquila. Il Presidente della Terza Commissione Agricoltura e Sviluppo economico, Lorenzo Berardinetti, ha incontrato le associazioni di categoria operanti nel settore agricolo e i vertici del Consorzio di Ricerca Unico (CRUA) allo scopo di promuovere un confronto utile ad individuare strategie comuni sul futuro della ricerca in agricoltura. Presenti per il CRUA, Rocco Micucci, amministratore unico del Consorzio, per CIA Abruzzo, Carmine Masoni, per la Coldiretti Bruno Petrei e per Confagricoltura, Concezio Gasbarro. In maniera univoca è stata ribadita la necessità di una maggiore collaborazione tra centri di ricerca e imprenditori agricoli. “Dobbiamo prendere atto – ha spiegato Berardinetti – delle profonde trasformazioni intervenute in campo agricolo. Gli operatori del settore richiedono con forza che la ricerca regionale fornisca risposte sempre più all’avanguardia che generino sapere, servizi e tecnologie che rendano le nostre realtà imprenditoriali in grado di stare al passo con le nuove economie globali. Troppe aziende abruzzesi, infatti, sono costrette a rivolgersi all’esterno della nostra regione per garantire standard elevati alle loro produzioni. Nostra intenzione è mettere in condizione il CRUA, anche con specifiche convenzioni con le realtà agricole territoriali, di avvalersi di personale specializzato rendendolo in grado stare al passo con i maggiori centri di ricerca italiani”. L’incontro è servito anche a fare il punto sullo stato di salute del CRUA che ha intrapreso azioni volte alla definizione di nuove commesse, coinvolgendo i privati: sia piccole imprese che multinazionali. “Il Consorzio di Ricerca Unico – sottolinea il Presidente della Terza Commissione – deve lavorare per una fattiva collaborazione con le università abruzzesi, non solo in campo agricolo ma anche nel settore della farmaceutica. Inoltre, il Consorzio dovrà dotarsi di ulteriori certificazioni essenziali affinché i servizi offerti alle imprese possano essere spendibili e consentire di generare utili”. Infine arriva la proposta di Berardinetti di inserire all’interno del Documento di Economia e Finanza della Regione Abruzzo, in fase di approvazione del Consiglio regionale, un capitolo dedicato alla ricerca in agricoltura che aggiunga risorse utili alla completa definizione del processo di sviluppo del CRUA.