Condannato per omicidio: esce dopo 15 anni e viene espulso dall’Italia

L’Aquila. Personale della Questura di L’Aquila ha trasferito nel pomeriggio di giovedì nel centro di permanenza per il rimpatrio di Bari, in attesa dell’espulsione, un cittadino ucraino di anni 47, autore di delitti contro il patrimonio e di omicidio doloso in concorso. L’uomo è uscito dal carcere le Costarelle di L’Aquila dopo aver scontato una pena di 15 anni di reclusione: verrà trattenuto a Bari ed espulso dal territorio nazionale in seguito al rilascio, da parte dell’ Ambasciata Ucraina, di un documento valido per l’espatrio. La relativa procedura è stata da tempo avviata dal personale dell’ufficio Immigrazione della Questura.