Pescara accende il Natale con le sue Luci d’Artista (Foto)

Pescara. Da oggi Pescara torna ad essere una delle tre piazze di Luci d’Artista, un’intesa rinnovata fra Comune e Camera di Commercio, con Fondazione PescarAbruzzo e tutto il comparto del turismo e commercio cittadino. Dopo il successo dell’esordio, lo scorso anno, tornano le luci che legano la città al circuito che da tempo unisce già Salerno e Torino e che durante il periodo natalizio porta milioni di persone ad ammirare luminarie che sono vere e proprie installazioni artistiche, realizzate da talenti italiani e stranieri di questa particolare dimensione espressiva del settore. “La seconda edizione di Luci d’Artista sono la conferma di una buona idea per far crescere la città e magari l’inizio di una tradizione che bisogna mantenere perché è tutto il comparto turistico commerciale che la vuole – così il sindaco Marco Alessandrini – Lo dimostra il rinnovarsi dell’intesa con la Camera di Commercio e la stretta collaborazione con le Associazioni di Categoria del commercio che rispondono sempre all’appello della città, come tutti i referenti del settore Turismo e Commercio con i quali siamo al lavoro ormai costantemente perché gli eventi siano coniugati all’economia cittadina. Grazie anche alla Fondazione PescarAbruzzo che mai fa mancare presenza e sostegno e a tutti i soggetti che sono compagni di viaggio in quella che era un’operazione di marketing territoriale senza precedenti nella storia cittadina. Invito la città ad essere il primo promotore delle sue luci, perché vengano viste e vissute per tutto il periodo delle feste e oltre”.  “Pescara si candida ad essere una delle migliori mete del Medio Adriatico e d’Italia con la seconda edizione di Luci d’Artista e con il nuovo Capodanno che abbiamo preparato che vedrà il concerto gratuito di Vinicio Capossela il 31 dicembre – commenta l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi – Con le Luci d’Artista 2017 abbiamo rilanciato un’idea vincente, perché lo scorso anno sono state decine di migliaia le persone venute a godere di questo spettacolo natalizio. Grazie a tutte le parti che hanno creduto in questa sfida con cui abbiamo posto le basi del centro commerciale naturale di Pescara, che sarà la risposta più concreta del valore del comparto e della città:  l’unione è la forza migliore per promuovere lo sviluppo e l’immagine della città”.  “Tre, in assoluto, le novità di questa seconda edizione – dice Carmine Salce, Vice Presidente Camera di Commercio di Pescara e Direttore Cna – un allestimento di ben 8 km che va oltre il quadrilatero del centro commerciale naturale, illuminando Via Marconi, Via Gabriele D’Annunzio ed il nostro Porto Turistico; le opere, prestate dalla Città di Salerno, “Mosaico” ed il “Mito” degli artisti di fama internazionale Enrica Borghi e Nello Ferrigno; un piano di comunicazione oltre confine che va a colpire regioni per noi interessanti come il Lazio, le Marche e la Puglia. Auspichiamo, quindi, che, grazie al nostro impegno, ci sia una maggiore affluenza rispetto allo scorso anno a totale beneficio delle attività commerciali ed artigianali”.  “Esprimo una grande soddisfazione per la II edizione di Luci d’Artista 2017 – aggiunge Nicola Mattoscio, Fondazione Pescara Abruzzo – un evento, destinato a crescere, diventato ormai caratterizzante la vita pubblica, culturale e commerciale della città”. “Siamo felici che sia stato raccolto il nostro invito ad ampliare il raggio d’azione delle Luci d’Artista fino a Portanuova – dice Barbara Lunelli, Vice Presidente Confartigianato Ci auguriamo che questa sia la seconda di tantissime edizioni in grado di crescere, di anno in anno, non solo in termini numerici, ma anche in qualità con installazioni artistiche originali e di pregio”. “La Camera di Commercio di Pescara, anche grazie a noi associazioni del commercio e dell’artigianato, sta portando avanti un progetto ambizioso che inizia a dare i suoi frutti – aggiunge Raffaele Fava, Presidente Confesercenti – Le installazioni di quest’anno sono ancora più belle e ci incoraggiano a fare di più e meglio già dai prossimi mesi per il 2018. Salerno ha impiegato dieci anni per godere oggi di una fama internazionale: grazie ai nostri sforzi ed alla competenza che abbiamo mostrato, sono sicuro che riusciremo a fare altrettanto”. “Un plauso da parte dei commercianti che rappresento a questa bella iniziativa ed alla professionalità di chi si è messo all’opera – conclude Franco Danelli, Presidente Confcommercio –  giorno dopo giorno, seguendo in diretta i lavori, affinché si sia potuta creare questa magia. Auguro alla mia città di seguire la scia di successo di Torino e Salerno e tornare, così, a riprendersi la sua naturale vocazione commerciale”.