Giovane cinese rinvenuto cadavere nel fiume Tordino: è giallo, l’auto aveva gli sportelli aperti

Teramo. Il cadavere di un cinese di 24 anni, residente a San Nicolò a Tordino (Teramo), è stato trovato nel primo pomeriggio di oggi nelle acque del fiume Tordino nei pressi della frazione di Casemolino di Castellalto (Teramo). Il corpo era riverso a circa un centinaio di metri di distanza dall’autovettura di proprietà del giovane, una Bmw 520, finita fuoristrada dalla provinciale e con il cofano  immerso nel fiume e gli sportelli aperti. Al momento non è chiaro cosa abbia provocato la morte del cittadino  extracomunitario, che dovrà essere chiarita dall’autopsia disposta dal sostituto procuratore Laura Colica e che verrà eseguita con tutta probabilità domani. I parenti intervenuti sul luogo del ritrovamento del cadavere, hanno riferito ai carabinieri della stazione di Castelnuovo che non avevano notizie del congiunto da circa due giorni. Secondo il medico di guardia la morte potrebbe risalire a diverse ore prima del ritrovamento, probabilmente anche un giorno prima. Sul posto per il recupero della salma e il successivo trasferimento all’obitorio dell’ospedale Mazzini, è intervenuta anche una squadra dei vigili del fuoco del comando provinciale di Teramo.