Stadio di Francavilla al Mare, è polemica tra la società di calcio locale e l’amministrazione comunale

Francavilla al Mare. Polemica stadio a Francavilla al Mare (Chieti) tra la società di calcio locale, guidata dal presidente Gilberto Candeloro e l’Amministrazione locale presieduta dal sindaco Antonio Luciani. Questo pomeriggio infatti il Francavilla Calcio ha comunicato che la gara casalinga con la formazione marchigiana della Sangiustese, in programma domenica prossima 10 dicembre alle ore 14.30, non si disputerà al Valle Anzuca, ma allo stadio Aragona di Vasto (Chieti). La decisione segue le polemiche tra il sodalizio del presidente Candeloro e l’Amministrazione Comunale, sull’utilizzo dello stadio, dopo che nella gara con la Vastese, era rimasto chiuso il settore distinti, e più in generale sulle condizioni dell’impianto sportivo che, la società calcistica, ritiene fatiscenti. Amareggiato il sindaco Antonio Luciani: “Ho appena appreso che il Francavilla Calcio ha deciso di disputare le gare interne lontano dal Valle Anzuca nonostante la struttura sia perfettamente agibile e disponibile. Una struttura che ha fatto la storia del calcio della nostra città, dalla sua inaugurazione nella famosa partita contro il Milan, passando per il terzo posto nel campionato di C1, ad oggi. A questo punto, visto il chiaro disegno della società di mortificare coloro che seguivano le gare interne dalla Tribuna e in generale il movimento calcistico francavillese, non ci resta che disporre momentaneamente l’affidamento dello stadio in favore del Villa 2015 seconda squadra della città per categoria. Ovviamente quando il Francavilla Calcio vorrà rientrare nella sua casa – ha concluso il primo cittadino di Francavilla al Mare – sarà libero di farlo”. Il Francavilla Calcio ha ringraziato la Vastese Calcio e il Comune locale per l’ospitalità. Dopo lo spostamento a Vasto (Chieti) della gara con la Sangiustese, c’è stato un incontro tra il presidente del Francavilla Calcio Gilberto Candeloro e il sindaco Antoni Luciani che è servito per riavvicinare per parti. Al termine queste le dichiarazioni delle parti. “Oggi dopo alcune giornate di amarezza, culminate con lo spostamento, per motivi tecnici, della gara con la Sangiustese nello stadio Aragona di Vasto – ha detto il presidente della società giallorossa Candeloro – ho incontrato il sindaco di Francavilla, Antonio Luciani. L’incontro è subito andato sui binari del reciproco rispetto e l’intesa è immediatamente arrivata superando le controversie degli ultimi giorni. Questo progetto è nato grazie all’intercessione di Antonio Luciani e con lui andremo avanti con rinnovato impegno e nei termini di una piena collaborazione”. “I lavori ancora mancanti per ottenere l’agibilità del terzo settore sono già in via di appalto – ha detto il sindaco Antonio Luciani -, verranno terminati nelle prossime settimane. Dopodiché, si procederà celermente alla convocazione della Commissione Pubblico Spettacolo che dovrà esprimere il suo parere per l’agibilità. Terminati i lavori ci adopereremo, se necessario, affinché la struttura sia momentaneamente disponibile. L’assessore allo sportRocco Alibertinimi aiuterà a seguire quotidianamente l’andamento dei lavori”.