Università D’Annunzio, autorizzata la rateizzazione delle tasse

Chieti. Il Senato Accademico dell’università D’Annunzio di Chieti Pescara, riunitosi questa mattina, su proposta del rettore Sergio Caputi ha deciso di autorizzare la rateizzazione della seconda e terza rata delle tasse universitarie del corrente anno accademico a favore degli studenti che, avendo omesso di presentare la prevista documentazione Isee, per cui non è stato possibile concedere alcuna proroga, ne facciano richiesta. Le due rate verranno divise in quattro versamenti, facendo slittare i pagamenti prevsiti dal 28 febbraio e dal 30 aprile rispettivamente a fine maggio e a fine giugno. Agli studenti non verrà richiesta alcuna mora, così come non verrà bloccata loro la carriera, come accade normalmente nel caso di mancato pagamento delle diverse rate delle tasse universitarie. Il provvedimento del Senato prevede che gli esami sostenuti in questo periodo verranno registrati con riserva e convalidati definitivamente dopo l’accertamento del pagamento delle tasse dovute.

L’Ateneo, inoltre, con una specifica comunicazione pubblicata tra gli avvisi sulla sua home page www.unich.it, ha reso noto che il termine per la presentazione della richiesta di fruizione del bonus accordato agli studenti che hanno fratelli o sorelle iscritti presso uno dei tre Atenei dell’Abruzzo, è stato prorogato al prossimo 28 febbraio. Tale bonus permette una riduzione pro capite delle universitarie pari a 150 euro. Il Senato Accademico ha anche approvato nuove convenzioni internazionali con il ”Iona College” di New Rochelle (New York) e con la ” Czech Techincal University” di Praga. E’ stato dato inoltre parere favorevole anche alla proposta di nuovo accordo quadro di cooperazione tra la ”d’Annunzio” con l’Università degli Studi di Milano-Bicocca e l’Addis Abeba University (Etiopia). Approvati anche i provvedimenti per finanziare la mobilità studentesca per il 2018 relativa alle convenzioni già esistenti con Università estere.