Il profilo stilizzato della Costa dei Trabocchi è il nuovo simbolo della riserva naturale Grotta delle farfalle

Rocca San Giovanni. Il Comune di Rocca San Giovanni, ente gestore capofila della Riserva Naturale Regionale “Grotta delle Farfalle”, insieme al Comune San Vito Chietino, altro ente gestore, hanno scelto il simbolo ufficiale della Riserva stessa. La scelta è avvenuta attraverso una consultazione indetta presso l’Istituto Comprensivo “G. D’Annunzio”, che ha visto protagonisti tutti gli studenti delle scuole di Rocca San Giovanni e San Vito Chietino i quali, attraverso il loro voto, hanno decretato il logo vincitore tra quelli in lizza. Il simbolo prescelto, realizzato dall’artista sanvitese Gabriele D’Oltremare, raffigura un perfetto profilo stilizzato della “Costa dei Trabocchi” contenente gli elementi distintivi della zona, in grado di valorizzare il contesto naturalistico del nostro territorio, sottolineandone pregio e sostenibilità. Gli enti gestori della Riserva esprimono viva soddisfazione per l’emblema prescelto, soprattutto per il coinvolgimento degli alunni dell’Istituto Comprensivo, i quali hanno evidenziato maturità e consapevolezza nella decisione. Il logo verrà utilizzato, oltre che su tutta la documentazione ufficiale e pubblicitaria della Riserva, anche sulla cartellonistica prevista nel progetto rubricato “Interventi di valorizzazione turistica, scientifica e integrazione delle Riserve Regionali della Costa dei Trabocchi e dei Bacini del Sangro e Sinello”, cofinanziato dalla Regione Abruzzo nell’ambito del programma comunitario POR-FESR.

Proprio in quest’ottica, il nuovo simbolo farà da volano per il lancio di iniziative volte a promuovere l’area protetta la quale, oltre a coincidere con uno dei più importanti Siti d’Importanza Comunitaria (SIC) costieri nell’ambito della Rete Natura 2000, è già dotata di un Piano di Gestione del SIC ed ha presentato alla Regione il Piano di Assetto Naturalistico (PAN), entrambi predisposti da un team di specialisti delle scienze naturali ed ambientali, con il coordinamento tecnico-scientifico dell’Ing. Italo Bona e del Dott. Tommaso Pagliani. Fra i diversi progetti futuri degli enti gestori la Riserva Naturale Regionale “Grotta delle Farfalle”, la ristrutturazione del Centro di Documentazione Ambientale sito in località Vallevò, da sempre punto nevralgico delle attività di studio e valorizzazione ambientale dell’intera “Costa dei Trabocchi”, è considerata una priorità.