Informazioni turistiche, a Pescara due le postazioni e una terza in arrivo all’aeroporto

Pescara. E’ già operativo il servizio informazioni turistiche della città che quest’anno sarà gestito dall’Ente Manifestazioni Pescaresi e avrà oltre all’Urban center anche un nuovo spazio aperto a cittadini e turisti al Mercato di Piazza Muzii che aprirà nella giornata di domani. Stamane la presentazione con l’assessore a turismo e grandi eventi Giacomo Cuzzi, il presidente e il vicepresidente dell’Emp Angelo Valori e Antonio Tiberio. “Nelle due prime postazioni di informazione potrebbe aggiungersi presto anche quella dell’aeroporto d’Abruzzo – illustra l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi– un grande passo avanti rispetto al passato sia per il numero di luoghi dedicati, che per le attività degli info point, che oltre a dare informazioni turistiche saranno spazi dedicati alla promozione della città, dove si troveranno i gadget del city branding, oltre a tutte le notizie su spettacoli ed eventi in corso in città e sul territorio, nonché il servizio di biglietteria sia per i mezzi pubblici che per le manifestazioni.

Rispondiamo così al cresciuto numero di presenze, arrivate a 250.000 dal 2015 a oggi, un incremento dovuto non solo alle grandi manifestazioni di questi anni, ma anche alla messa a regime dell’aeroporto e all’operazione del governo Renzi sul salvataggio del vettore Ryan Air su Pescara. Siamo riusciti a fare anche massa critica e sistema anche con tutte le istituzioni culturali e i soggetti competenti su promozione e turismo e oggi presentiamo questa bella collaborazione con l’Emp che si occuperà non solo degli eventi, ma anche della promozione turistica del territorio. La prima novità è la dislocazione dei centri di informazione turistica: uno è l’Urban Box, consolidato ormai e già da qualche tempo rinnovato, l’altro è a piazza Muzii, all’esterno del mercato coperto, dove c’era l’edicola, per relazionarci con un maggior numero di giovani che anima la vie del centro. Non solo info turistiche e sugli eventi, come detto, ma anche la possibilità di vendere gadget che promuovono il brand della città, che riscuote pieno apprezzamento e anche più servizi. Negli info point si possono infatti anche trovare biglietti per i concerti e prenotare gli alberghi, acquistare biglietti per i mezzi pubblici. E’ un’occasione importante per una città che negli ultimi dieci anni non ha speso molto per l’economia del turismo, i segnali che ci arrivano sono chiari e incoraggianti anche per il movimento che questa economia muove: i passi avanti fino al terzo posto per la crescita di food and beverage, il balzo all’ottava posizione per cultura e intrattenimento, sono dati certi che la strada è quella buona. Proveremo anche ad aprire un punto all’interno dell’aeroporto per incrementare i servizi alle persone che entreranno in città, abbiamo già parlato con il presidente Saga Enrico Paolini e una volta riqualificati anche i Silos di piazza della Repubblica, avremo una rete senza precedenti di sportelli con un costo inferiore agli altri anni. Molto è in sinergia con il cammino del centro commerciale naturale, a breve partirà l’app e siti dedicati ai commercianti e gli strumenti per interfacciarsi. Questa città arriva con 20-30 anni di ritardo su queste attività, quando siamo arrivati noi non c’erano stanziamenti sul turismo e in città non era possibile acquistare una cartolina o souvenir istituzionale e recente, cosa che oggi invece capita. Attraverso gli investimenti di settore abbiamo incoraggiato i flussi turistici e creato servizi che non esistevano, facendo sistema con il comparto”.

“La convenzione con il Comune è interessante perché va nella direzione contenuta nello Statuto dell’Ente – così il presidente Emp Angelo Valori- di avviare attività anche nel campo turistico, presente fra le linee operative dell’Ente già nel primo statuto del 1950, coniando una visione moderna per cui cultura-turismo e sport vanno in un’unica direzione. Questa attività si manifesta in modo specifico per la prima volta e ci incoraggia, perché è un intervento strategico e interessante per provare contaminazioni: tanto che negli info point organizzeremo eventi in sinergia con la nostra attività principale, penso al Pescara Jazz Club che nascerà in piazza Muzii, il Pescara Jazz, offre alcuni concerti della manifestazione madre per valorizzare i luoghi pubblici nella formula per cui alle sedie si sostituiscono tavolini e si abbinano degustazioni per creare ulteriori sinergie con l’enogastronomia e per dare agli info point una visione più artistica. Ringrazio l’assessore Cuzzi per averci dato questa possibilità che cercheremo di sviluppare in senso creativo. Le premesse ci sono tutte perché sia una sfida bella e positiva per noi e soprattutto per la città e chi la sceglie”. “Queste iniziative vanno nel senso di costruire un’identità cittadina – conclude Antonio Tiberio, vice presidente dell’Emp – Così viene istituzionalizzata tale identità, creando luoghi dove avere notizie, capire le dinamiche dell’accoglienza e dell’intrattenimento cittadino e ottenere servizi e anche souvenirs. La sfida ora è fare da riferimento a tutto il comparto perché ci fornisca materiale e si interfacci con noi, per fare conoscere meglio la città: perciò invitiamo tutti gli esercenti commerciali a fornirci notizie, materiali, suggestioni e attività per agire in comune alla promozione della città”.