Bimbo di pochi mesi chiuso nell’auto della mamma, la famiglia: un incidente durato pochi minuti

Giulianova. Il 19 luglio scorso una bimbo di pochi mesi è rimasto chiusa in auto ed è stato necessario rompere il vetro della vettura per trarlo in salvo. La famiglia del piccolo, di soli 7 mesi, ha voluto però fare alcune precisazioni in merito alla vicenda che, fortunatamente, si è conclusa con un lieto fine.
A contattare la redazione di Abruzzolive è stato lo zio della piccola, testimone oculare di quanto accaduto. Lo zio e la mamma si erano dati appuntamento al parco per far giocare i piccoli.
“Mentre la mamma scendeva il passaggio dal portabagagli le chiavi sono accidentalmente scivolate all’interno dello stesso ed appena il portellone è stato abbassato la macchina si è chiusa automaticamente con il bimbo all’interno. Abbiamo immediatamente avvertito i pompieri e chiamato a casa per farci recapitare il duplicato della chiave”, racconta lo zio, “nell’attesa abbiamo cercato di tenere il bambino calmo. Ma qualche minuto il piccolo ha iniziato ad agitarsi ed io sono entrato nella bottega del calzolaio dove ho preso personalmente un martello con il quale abbiamo rotto il vetro posteriore. A questo punto abbiamo aperto lo sportello e recuperato il bambino ancor prima dell’arrivo dei vigili del fuoco. Il tutto è durato pochi minuti. Ci tengo a precisare”, conclude l’uomo, “che la mamma non ha lasciato volontariamente il bambino o le chiavi nell’auto e soprattutto non si è mai allontanata”. (f.d.m.)