Programma, viabilità, artisti e ordinanze: tutto ciò che c’è da sapere sulla Notte bianca dell’Adriatico

Pescara. Loredana Bertè, Irene Grandi, Alborosie, Noyz Narcos, Frah Quintale, Matteo Briga, Edoardo Leo, Vincenzo Olivieri, e poi ancora Burlesque, teatro dialettale, pizzica, sport, marching band, tutto in una notte. La Notte Bianca dell’Adriatico torna sabato 14 luglio con il suo carico di divertimento, musica e concerti gratuiti, dalla sera e fino all’alba. E poi ancora navette e parcheggi gratuiti per percorrere i luoghi delle iniziative e non perdere tutti gli eventi. Oggi la presentazione del programma già consultabile sul sito della pagina dedicata con gli orari e le location: 9 chilometri di litorale che diventeranno la piazza lineare più grande e sostenibile della riviera Adriatica. “Tutto pronto per la Notte più attesa, un evento che è cresciuto e che accoglierà tantissime persone da fuori città e regione”, così l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi, “grazie in anticipo alla squadra che fa da motore a tutto e che ha interloquito con tutti coloro che organizzano la sicurezza, come le forze dell’ordine, la nostra Polizia Municipale e i volontari che ci daranno una mano a vivere tranquillamente tutti gli eventi che si susseguiranno lungo il litorale. Quest’anno abbiamo fatto molto sotto il profilo artistico, tutti i tipi di pubblico saranno accontentati, com’è stato sempre nell’ottica di fare non una sagra gigantesca, ma una festa variegata e di qualità. Artisti e location. Alle Haway il rap dei Noyz Narcossi accenderà dalle 24. Allo Stadio del Mare in successione Vincenzo Olivieri, Edoardo Leo e all’una Irene Grandi. All’Arena del Mare il concerto che aprirà la festa, Loredana Bertèprevista alle 22,30. All’ex Cofa il Festival Terrasound che inizia stasera con Motta, domani Sfera Ebbasta e il 14 una maratona per giovanissimi con due grandi nomi Frah Quintalealle 00,30 e alle 3 il concerto di Alborosie. Alla piazza della Meridiana oltre al burlesque anche lo spazio Fla con un altro amatissimo dai giovani, Matteo Briga, per la presentazione del libro Novocaina. A Piazza Le Laudi avremo il teatro dialettale con “Nu Marite pe’ Catarine”, la pizzica e musica. Ancora: due aree sport una a Piazza Salotto del Coni e una a largo Paolucci a cura dell’Endas Abruzzo e tante cose itineranti: buskers Festival, il tango, la sfilata di samba, 4 street band. Avremo anche diverse aree food: a sud da piazza le Laudi verso Francavilla; poi lo street food fra le rotonde di via Vespucci e via Pepe; street food Italia dentro l’ex Cofa e un altro a nord fra gli stabilimenti Penelope e Pepito Beach. Tutti i balneatori e gli esercenti del centro commerciale naturale potranno organizzare micro eventi e occupare il suolo pubblico gratuitamente per accompagnare questa grande Notte bianca della città”.

 

  1. Sportelli aperti all’Urban Box fino alle 4 del mattino per distribuire programmi e dare info sugli eventi in corso o che stanno per iniziare.

 

Coc aperto per accompagnare la Notte Bianca con il monitoraggio continuo della situazione. Divieti. Sono efficaci già dalle 18 di domani i divieti di vendita di bevande in vetro. Come muoversi in città. Bus Navetta Gratuiti dalle ore 17 alle 4 del mattino. Raddoppiati i mezzi di Tua per la riviera nord, dove avranno transito con corsia dedicata e triplicati quelli per la riviera sud, un potenziamento tale perché a sud la sede sarà promiscua. Il capolinea è unico e concentrato a Piazza Italia, sia per la navetta nord che per la riviera sud, evitando di farle confluire alla stazione centrale come avveniva lo scorso anno, per evitare duplicazioni di percorsi.  I bus saranno gratuiti e faranno servizio dalle ore 17 e fino alle 4 di mattina.

  •            Navetta nord: partenze ogni 10/15 minuti, con una media di 67 corse per 643 km di percorrenza potenziale.

PercorsoAndata da Piazza Italia, Corso Vittorio sarà in sede promiscua fino a via Chieti, si prosegue sempre su  Corso Vittorio che da via Chieti sarà transitabile solo per navette, taxi, mezzi di soccorso, organizzazione e Polizia Municipale, al Bar Lucio Corso Vittorio torna promiscuo per consentire l’accesso all’area di risulta, poi si prosegue viale Muzii, via Regina Margherita, viale Kennedy e via Ruggero Settimo (tutta corsia riservata e quindi sono chiuse al transito veicolare), via Nazionale Adriatica nord, via Pazienza e arrivo al Parcheggio delle Naiadi (in sede promiscua). Ritorno dalle Naiadi sulla Strada Parco: percorso assistito a 20 km orari e divieto di sosta dalle Naiadi a via Cavour, poi da via Cavour sarà possibile parcheggiare fino a via Silvio Pellico, a seguire la navetta proseguirà su viale Kennedy, via Regina Margherita, viale Muzii (tutto in sede riservata), poi viale Bovio e di nuovo Corso Vittorio fino al capolinea di Piazza Italia. Nel tratto di percorso della strada parco saranno presenti volontari della protezione civile, transenne e nastri segnaletici e, come detto, la velocità di 20 km/h, possibile in questo solo tratto per la assenza di incroci con strade di collegamento mare-monti. Non utilizzare la strada parco ci sarebbe costata l’impossibilità di riprendere l’arteria di viale Kennedy e via Regina Margherita, che abbiamo sottratto al traffico veicolare e destinato a corridoio verde per il trasporto pubblico. Sappiamo che l’afflusso di auto sarà imponente e invito tutti ad essere pazienti e a sopportare qualche disagio.

  •            Navetta sud: partenze ogni 15/20 minuti, 90 le corse per 1.233 km di percorrenza, fino a Francavilla. Tutto in sede promiscua.

Percorso. Andata: Piazza Italia: viale Marconi, via Pepe, visa D’Avalos, via della Pineta, via della Bonifica, via Celommi, viale Primo Vere e arrivo a Francavilla al Mare e ritorno sullo stesso percorso fino a piazza Italia.

 

Parcheggi tutti gratuiti dalle ore 17I parcheggi saranno tutti gratuiti dalle ore 17.00. È ipotizzabile l’uso della strada parco nel tratto compreso tra via Pazienza a via Cavour fin dal mattino, per lasciare libero il transito al bus navetta nord, nel percorso che va da via Pazienza a via Cadorna.

  •            A Nord: parcheggio delle Naiadi (350 posti auto), Strada Parco, tratto via Cavour – via Muzii (450 posti con accesso da via Milite Ignoto, viale Bovio, via Pellico e via Cavour solo verso sud) area di risulta (2.245 posti accessibili da via Michelangelo da nord e da via Bassani Pavone dalla zona Colli e ovest), lungofiume nord (450 posti).
  •            A sud: area golenale e lungofiume (450 posti auto), parcheggio di via Pepe, Tribunale e antistadio (900 posti) e adiacente area di via Barbella e via Figlia di Iorio, raggiungibili con il percorso guidato che rende di nuovo transitabile il tratto di lungomare Colombo che porta fino a via Figlia di Iorio direzione nord/sud, per consentire il deflusso delle auto. Si accederà a questo parcheggio solo da via Barbella per la contemporanea chiusura del lungomare.

 

Limitazioni di sosta, accesso e transito. Saranno 41 le strade chiuse, di cui 33 a nord

  •            L’intera Riviera sarà interdetta alla sosta con rimozione dalle ore 16 di sabato; dalle ore 17 sarà vietato anche il transito dal confine di Montesilvano fino a via Braga.
  •            Divieto di transito anche sugli ultimi tratti di tutte le strade che sboccano sulla riviera, eccezion fatta per i percorsi guidati che portano ai parcheggi citati in precedenza.

Sarà chiusa dalle 17 anche la rampa dell’asse attrezzato di Piazza Italia, per non intralciare lo scambio delle navette e per evitare sovraccarico di auto su Corso Vittorio Emanuele, che è aperta al transito solo fino a via Chieti, questo per consentire il deflusso delle auto provenienti da via Marconi. Tutte le altre saranno invece percorribili per uscire sulla città. Il programma: https://www.nottebiancadelladriatico.com/nottebianca_luoghi.html