The news is by your side.

A Chieti 1500 commercialisti per il convegno sulla crisi d’impresa e possibili soluzioni, ecco tutte le informazioni

cof

Chieti. Crisi d’impresa e possibili soluzioni: giudici e professionisti possono contribuire al rilancio dell’economia? Liquidazione giudiziale al posto del fallimento: un semplice cambio di etichetta? Management e organi di controllo: la responsabilità dei soggetti coinvolti. E ancora: la protesta sugli Isa, il nuovo Def, la riforma fiscale. Questi e altri importanti temi del dibattito politico-economico italiano saranno approfonditi nel corso del Convegno nazionale dell’Unione giovani commercialisti, che si terrà alla Camera di Commercio di Chieti dal 3 al 5 ottobre 2019.

All’incontro, al quale sono attesi 1.500 professionisti da tutto il Paese, parteciperanno magistrati, imprenditori e docenti universitari di ogni parte d’Italia. Interverranno il presidente dell’Ungdcec nazionale Daniele Virgillito, Massimo Miani del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili – Cndcec, Gaetano Stella di Confprofessioni, Alberto Vermiglio, presidente dell’Associazione italiana giovani avvocati – Aiga). Interverranno inoltre Ylenia Lucaselli, presidente della V Commissione Bilancio, Antonio Di Donna, amministratore delegato di “GenerAzioni”, Antonino Pasquale La Malfa, presidente Sezione Fallimentare del Tribunale di Roma e Stefano Ambrosini, professore ordinario di Diritto commerciale – Università degli Studi del Piemonte Orientale. L’Unione Giovani commercialisti, con i suoi 12 mila iscritti (tutti under 43) in Italia, è il sindacato più rappresentativo della categoria.