The news is by your side.

A Giulianova il comune dichiara guerra ai piccioni. Ruffini : cercare soluzioni concrete

Giulianova. Una soluzione per eliminare il problema dei piccioni che, riproducendosi esponenzialmente, sporcano e possono anche trasmettere malattie. E’ l’obiettivo dell’assessore all’Ambiente Fabio Ruffini che ha pertanto dato mandato all’Ufficio Ambiente del Comune. “Quello dei piccioni o colombi presenti in area urbana” dichiara l’assessore “è un problema che da tempo hanno tutte le città. E per risolverlo, o perlomeno attenuarlo, si è fatto ricorso a varie strategie. Dal mangime sterilizzante ai dissuasori ad ultrasuoni, dalla chiusura dei fontanini, come è stato fatto a Spoleto, fino alla presenza di falchi addestrati, come accaduto l’anno scorso a San Benedetto del Tronto e a Tocco da Casapiccioneuria prendendo ad esempio l’esperienza giuliese. Addirittura il sindaco di Desenzano sul Garda ha firmato un’ordinanza rivolta ai proprietari degli immobili con presenza di piccioni imponendo loro di predisporre interventi di dissuasione per favorire l’allontanamento dei volatili e” prosegue Ruffini “di effettuare un’accurata pulizia e disinfezione dei marciapiedi adiacenti all’immobile. C’è quindi necessità di trovare una soluzione concreta che sia in grado perlomeno di attenuare il fenomeno. Per questo ho dato mandato all’Ufficio Ambiente del Comune di attivarsi affinché, anche consultando esperti, si cerchi una soluzione per contenere il problema, che a Giulianova ha superato livelli di guardia. Intanto verrà un falconiere per una ricognizione ma nel frattempo ho dato disposizioni affinché domani, 1 settembre, si effettui il lavaggio e la pulizia straordinaria di Corso Garibaldi, insozzato proprio dalle deiezioni dei piccioni, in aggiunta all’attività quotidiana. Con la raccomandazione ai proprietari di automobili di non lasciare in sosta i loro veicoli lungo il Corso”.