The news is by your side.

A Montesilvano arrivano le “Grappoliadi: Sfida all’ultimo libro”. Un evento che permetterà ai bambini di incontrare gli autori dei loro libri preferiti

Montesilvano. La Direzione Didattica Statale di Montesilvano del Dirigente Scolastico, Roberto Chiavaroli, partirà con un progetto importantissimo dal titolo “Le Grappoliadi: Sfida all’ultimo libro” con il sostegno del MIBACT e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi Crea” (Ed. 2018) – Bando 3 – Formazione e promozione culturale nelle scuole settore Libro e Lettura.

Le sei classi di Quarta elementare del plesso scolastico di Via Campo Imperatore di Montesilvano, guidate dai docenti Cristina D’Alfonso, Eleonora Fortuna, Annamaria Ruggieri, Daniela Tosques, e dagli esperti esterni Alessio Romani (coordinatore) e Maria Rosaria Manilii, avranno la possibilità di leggere dei libri scelti dai 123 alunni insieme agli autori delle opere selezionate. I punti di forza del progetto sono: l’uso del gioco e l’impiego degli autori dei libri in qualità di animatori. La figura dell’autore, dunque, si trasforma in un compagno di avventure con il quale affrontare le sfide proposte dai giochi. Un altro aspetto interessante, è la possibilità di riunire un elevato numero di bambine e bambini, in un unico momento e in un unico luogo, dando dunque un respiro di grande festa “narrativa” durante il quale le storie e la fantasia diventano protagoniste.

La manifestazione si snoda in un percorso che è rappresentato da tre fasi:

La “Selezione”

La scelta dei libri, già avvenuta nel mese di gennaio, è stato un momento di ascolto dei bambini per capire quanto leggono e cosa leggono. Attraverso un questionario e un dibattito tra alunni e docenti, sono stati opzionati 25 (venticinque) libri che hanno innervato la biblioteca scolastica.

La “Preparazione Agonistica”

È la fase dedicata alla lettura dei libri proposti. La lettura prevede un intervento di mediazione da parte dei docenti: i libri saranno sezionati ed analizzati secondo un percorso trans e pluri disciplinare. Così facendo i giovani lettori avranno la possibilità di leggere i libri a 360°. Sono state scelte delle aree interne ed esterne al plesso scolastico per rendere più coinvolgente e interessante la lettura. Caratteristica della gara di lettura è il gioco che si sviluppa attraverso una gara di conoscenza e abilità interpretativa dei contenuti dei libri.

La “Competizione”

È la sfida tra le classi fondata su più batterie di giochi e animata concretamente dagli stessi autori dei libri selezionati. Individuati i libri, le “squadre” inizieranno la competizione coadiuvati dai docenti/tutor formatori. Le classi in gara sono distinte in squadre, contrassegnate da un diverso colore di riferimento e dal pendaglio consegnato al portavoce di squadra. La gara consisterà in una serie di giochi e domande relative ai libri scelti.

Al termine di queste tre fasi, c’è l’incontro con l’autore. Sono stati scelti tre libri per le classi quarte: “L’anno che non caddero le foglie” di Paola Mastrocola; “Uno stregone sul divano” di Andrea Micalone; “Giù nella miniera” di Igor De Amicis e Paola Luciani Enaudi. Ogni libro avrà un evento specifico di riferimento, partendo dal prossimo sabato 22 febbraio con Paola Mastrocola, la quale incontrerà gli alunni delle classi quarta e sarà a disposizione dei bambini per giochi e domande. A seguire, nel mese di marzo, ci sarà l’incontro con Andrea Micalone, e terminerà la serie degli incontri Igor De Amicis nel mese di Aprile.