The news is by your side.

A Pereto il primo corso di selecontrollo della caccia al cinghiale, focus sulla gestione nella zona marsicana

Pereto. Arriva a Pereto il primo corso di selecontrollo della caccia al cinghiale nella Piana del Cavaliere.

Organizzato a Pereto dal presidente del Circolo Arci Caccia Giancarlo Ippoliti, il corso è autorizzato dall’ Ispra e dalla Regione Abruzzo.

Numerosi sono stati gli inscritti che hanno partecipato, provenienti sia dall’Abruzzo che dal Lazio. Erano presente anche il presidente regionale e provinciale dell’Arci Caccia, rispettivamente Massimiliano Di Luca e Gabriele Di Giorgio.

Il corso, della durata di alcuni giorni, ha riguardato lo studio e l’approfondimento di tutte quelle tematiche legate alla caccia, ed  in particolare alla gestione oculata e corretta del cinghiale nella zona marsicana.

Relatori del corso Marco Franolich, nel seminario “etologia del cinghiale”, Simone Angelucci, del Parco Nazionale della Maiella che ha parlato dell'”aspetto veterinario”, Vittorio Giani che ha discusso su “l’aspetto balistico del tiro e la sicurezza nel maneggio delle armi” e Giacomo Nicolucci, che ha affrontato il tema de “l’aspetto normativo e giuridico delle leggi venatorie”.

Soddisfatto della riuscita dell’evento Giancarlo Ippoliti, presidente del circolo, che non ha perso l’occasione per ringraziare l’amministrazione comunale di Pereto e il primo cittadino Giacinto Sciò.

“Necessario ed improrogabile al fine di avere una caccia al cinghiale  sempre più al passo con i tempi ed in linea con il  rispetto delle normative Europee vigenti in materia”, ha spiegato, “per una corretta salvaguardia dell’ intero ecosistema faunistico ”.