The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

A Roma c’è Spazio per Romito, il ristorante-laboratorio approda al terzo piano di Eataly

Castel di Sangro. Spazio, il ristorante-laboratorio della Niko Romito Formazione ha aperto i battenti al pubblico. Ci siamo, ad un mese dalla presentazione al Salone del Gusto Terra Madre 2014, i due protagonisti – Niko Romito e Oscar Farinetti – hanno tagliato il nastro del ristorantelaboratorio della Niko Romito Formazione. L’evento si è svolto lo scorso giovedì presso il Centro Congressi di Eataly Roma. Prima del taglio del nastro, ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione del progetto Spazio a Eataly Roma al quale hanno partecipato più di 300 persone. Giornalisti, imprenditori, partner del progetto e tanti amici, non sono voluti mancare a questa importante serata. Ma entriamo nel cuore del progetto. Spazio èinaugurazionespazio7 il ristorante-laboratorio della Niko Romito Formazione, la Scuola di Alta Gastronomia che lo chef 3 stelle Michelin ha aperto due anni  fa all’interno di Reale|Casadonna a Castel di Sangro (AQ). Un modo per ampliare la proposta formativa della Scuola dando ai giovani cuochi la possibilità di mettere davvero le mani in pasta nel mondo del lavoro. La formula di ristorazione di Spazio è fresca, dinamica e temporary: dopo Rivisondoli (nei vecchi locali del Reale), il resort di Capofaro di Tasca d’Almerita, Spazio oggi approda al terzo piano di Eataly Roma. Spazio nasce infatti come laboratorio di idee in cui sperimentare, crescere, produrre cultura, dialogare con i gusti e la cultura gastronomica della città in cui arriva, senza mai tradire la sua filosofia. Si, perché a Spazio, sono i giovani cuochi a gestire tutto. «In sala gli ospiti dialogheranno – ha spiegato Niko Romitodirettamente con i cuochi della Niko Romito Formazione, che si alterneranno tra i fornelli e la sala, raccontando le loro creazioni, la scelta degli ingredienti e delle preparazioni. Per quanto riguarda il menu sarà in continua evoluzione, ma non mancheranno piatti della tradizione romana con spunti moderni e attuali». Sono circa 60 i coperti e 12 i giovani cuochi che gestiranno cucina e sala. Qualità, didattica, formazione e sostenibilità sono le caratteristiche che uniscono Spazio e Eataly da ora insieme per promuovere un cibo italiano buono e alla portata di tutti caratterizzato dallo stile della Niko Romito Formazione, contemporaneo nella leggerezza e immediato nel sapore. «Quella di Spazio è una cucina divulgativa, -ha continuato lo chef- aperta a chiunque, che intende promuovere la cultura del cibo a prezzi accessibili. Spazio e Eataly posseggono un’identità propria che va rispettata; insieme ad Oscar abbiamo deciso di iniziare questo nuovo progetto che vede i giovani cuochi in prima linea in una formula lavorativa unica nella quale potranno acquisire sicurezza, capacità di confronto e competenze nella gestione diretta del locale».
«Mi piace Niko, adoro la sua cucina – ha dichiarato Oscar Farinetti – ma soprattutto mi piace Spazio! Il progetto è in linea con Eataly perché unisce l’intento didattico con le attività di business. Niko è il più giovane grande maestro italiano di cucina di qualità e il progetto Spazio darà spazio alla semplicità e al talento di tanti giovani cuochi diventando per tutti luogo di incontro e di esperienza. Sono convinto che la sua formula inserita all’interno di Eataly Roma avrà un grandissimo successo».
Spazio sarà aperto da lunedì alla domenica, giorno di chiusura mercoledì.