The news is by your side.

A Sulmona arriva l’App che favorisce la comunicazione alla cittadinanza in caso di eventi calamitosi

Sindaco Casini: invito la cittadinanza a scaricare l'App 'comunicareperproteggere'

L’Aquila. L’App per favorire la comunicazione alla cittadinanza in caso di eventi calamitosi, già scaricabile, la cartellonistica stradale, i laboratori partecipati per potenziare e integrare i Piani di Protezione civile di ogni Comune, la formazione del personale di ciascun Comune per la sicurezza dei cittadini, la simulazione del sistema più efficiente di comunicazione tra i Comuni e tra i Coc.
Sono questi i principali risultati del progetto ‘Comunicare per proteggere’, finanziato dalla Regione nell’ambito del Por Fse Abruzzo 2014/2020 – Piano operativo Fse 2017/2019. Fse 2017/2019, che ha coinvolto 14 Comuni del territorio (Sulmona, Cocullo, Pettorano sul Gizio, Scanno, Bugnara, Anversa degli Abruzzi, Pacentro, Introdacqua, Prezza, Campo di Giove, Roccacasale, Villalago, Cansano, Comunità Montana Sirentina) di cui Sulmona è capofila, teso a migliorare gli strumenti e i sistemi di comunicazione e informazione nei centri aderenti, in merito a prevenzione e gestione degli eventi calamitosi e ai Piani di Protezione Civile.  Ad illustrare tutti gli step del progetto, giunto a conclusione, in conferenza stampa questa mattina nella sede del Centro operativo comunale di Sulmona, sono stati: il sindaco Annamaria Casini e i sindaci e amministratori dei Comuni referenti dei sub-ambiti Pacentro, Introdacqua, Scanno e Comunità Montana Sirentina, insieme ai rappresentanti delle società che, a vario titolo, hanno sviluppato i moduli del progetto: Francesco La Vella (Sintab), Anna Serroni (Go Infoteam) e Alessandro Ciuffini (Cst Sulmona). Lo scorso anno, con l’analisi preliminare della percezione del rischio da parte della popolazione, il progetto prese il via anche con un grande evento nel cinema Pacifico, che coinvolse cittadini, massime autorità di Protezione Civile e Istituzioni, Corpi di Polizia ed Esercito, quali componenti del complesso sistema di Protezione Civile per costruire insieme la sicurezza delle comunità.
“Oggi non è un punto di arrivo, ma di partenza di un percorso di collaborazione tra i sindaci e la popolazione”, afferma il sindaco Annamaria Casini, “perché grazie agli strumenti tecnologici e a maggiori competenze acquisite, vogliamo migliorare la capacità di intervento in caso di emergenza e calamità, nell’interesse dei nostri cittadini, i quali saranno chiamati ad essere protagonisti nella conoscenza e gestione dell’emergenza stessa. Ringrazio i sindaci, gli uffici comunali e i nostri partner per quanto ad oggi è stato realizzato, grazie al potenziamento delle strumentazioni informatiche i Coc di 5 Comuni sono già pronti per operare in rete in caso d’emergenza, come abbiamo dimostrato proprio questa mattina in una simulazione con il Centro Operativo Comunale di Scanno. Invito la cittadinanza a scaricare la App (comunicareperproteggere C.A.) per usufruire così di uno strumento di comunicazione importante e innovativo. L’aggiornamento del Piano di Protezione civile di Sulmona è stato validato dalla Regione e presto sarà portato in Consiglio comunale per l’approvazione, così che sarà inserito nella App e potrà essere posizionata in città la cartellonista stradale di riferimento”.