The news is by your side.

A Torrebruna i residenti dicono no al centro di accoglienza per migranti, pronti a barricate

Torrebruna. “Non siamo razzisti, ma siamo assolutamente contrari a qualsiasi centro di accoglienza”. Così i residenti di Guardiabruna, frazione di 120 abitanti nel comune di Torrebruna, nell’alto Vastese. Nel pomeriggio molti di loro hanno discusso dell’annunciato arrivo di una dozzina di migranti. Nei giorni scorsi un privato avrebbe presentato richiesta per eseguire lavori in una struttura per accogliere dei profughi, tramite una cooperativa sociale che gestisce centri d’accoglienza. I cittadini della frazione si dicono “pronti a fare le barricate. Che venga anche la polizia”.

Confronto con il sindaco, Cristina Lella, che ha spiegato di aver parlato con il prefetto e la cooperativa in questione, non trovando però conferme. Il sindaco sarà al fianco dei cittadini in fascia tricolore. “Siamo senza strade, senza servizi, spesso senza acqua corrente, isolati dal mondo soprattutto d’inverno – hanno detto i partecipanti all’assemblea – Ben venga il prefetto Corona qui, sul posto, a rendersi conto della situazione reale. Quale tipo di accoglienza e che integrazione possiamo offrire a queste persone?”.