The news is by your side.

Abruzzo inserito in area arancione: cosa cambia e quali sono gli scenari futuri

L’Aquila. Da quanto emerge dal Consiglio dei ministri che si sta tenendo in queste ore, sarà stabilito il passaggio dell’Abruzzo – assieme ad Umbria, Basilicata, Liguria e Toscana – all’interno della zona arancione, con decorrenza dalla giornata di mercoledì.

Ecco le nuove disposizioni che interesseranno la regione:

  1. Sarà vietato circolare alle ore 22.00 alle ore 5.00, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.
  2. Saranno vietati gli spostamenti in entrata ed in uscita da una Regione all’altra e da un Comune all’altro, salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità. Si raccomanda di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all’interno del proprio Comune.
  3. Saranno chiusi bar e ristoranti 7 giorni su 7. L’asporto sarà consentito fino alle ore 22, senza consegne relative alla consegna a domicilio.
  4. Saranno chiusi i centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi, ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole.
  5. Saranno chiusi musei e mostre.
  6. Sarà prevista la didattica a distanza (Dad) per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; sarà prevista la didattica in presenza per le scuole dell’infanzia, elementari e medie; saranno chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole ed i laboratori.
  7. Sarà ridotto fino al 50% il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico.
  8. Saranno sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.
  9. Resteranno chiuse piscine, palestre, teatri, cinema, ma resteranno aperti i centri sportivi.