The news is by your side.

Abruzzo zona rossa fino al 10 dicembre, lo prevede il Dpcm. Ma non è detto

L’Aquila. Abruzzo zona rossa o arancione? Secondo il presidente del consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, il governatore Marco Marsilio avrebbe già preannunciato un ritorno in fascia arancione a partire dal 4 dicembre. Tuttavia, il Dpcm attualmente in vigore dice diversamente: secondo la classificazione stabilita dal governo, infatti, l’Abruzzo deve restare zona rossa fino al 10 dicembre.

Al momento, l’Abruzzo presenta dati e indicatori da zona arancione, ma questo non basta per cambiare immediatamente fascia. Secondo il Dpcm, per passare da zona rossa a zona arancione, bisogna passare 14 giorni consecutivi in una situazione da zona arancione. Per l’Abruzzo, questo significa aspettare fino al 10 dicembre, visto che il miglioramento della situazione è stato riscontrato solo venerdì.

La suddivisione in fasce, però, potrebbe cambiare con il nuovo Dpcm di Conte, previsto per il 3 o 4 dicembre, che stabilirà le misure da rispettare durante il periodo natalizio. Marsilio potrebbe anche dialogare con il ministro Speranza per ridurre il periodo di lockdown in Abruzzo. L’Abruzzo, infatti, è entrato in zona rossa il 18 novembre, con l’ordinanza di Marsilio che ha anticipato il provvedimento del governo. Se il comitato tecnico-scientifico è d’accordo, Marsilio potrebbe anche ottenere la riapertura anticipata di alcune attività prima del 10 dicembre.

Anche se in Abruzzo gli indicatori iniziano a migliorare, non si può ancora abbassare la guardia: continuiamo a limitare le uscite e i contatti per evitare la diffusione del contagio.