The news is by your side.

Abruzzo Zona Rossa, le preoccupazioni di Di Roberto (Pd): non si trascurino aspetti importanti nella crescita dei più giovani

Chieti. “È uscito oggi, nell’approssimarsi della giornata internazionale della Convenzione dei diritti del fanciullo, il Report di Save the Children che evidenzia le gravi ripercussioni che la pandemia dovuta al Covid-19 avrà nel futuro, imminente e prossimo, dei bambini e dei ragazzi. Questi ultimi, infatti, già pagano la rinuncia a quello che può essere definito come il “periodo più bello dalla vita”, ma che si troveranno anche a veder amplificate difficoltà e diseguaglianze in termini di opportunità personali”, afferma la consigliera comunale teatina in quota Pd, Barbara Di Roberto.

“Le conseguenze sociali, formative, professionali nel futuro degli adolescenti e dei bambini saranno tante e grandi – prosegue – Conseguenze che, secondo dettagliati rapporti di studio ed approfondimento, aumenteranno il Gender Gap per le ragazze e bambine di oggi. Ieri, nel Consiglio Comunale, abbiamo toccato due aspetti importanti inerenti i Diritti del bambino e dell’adolescente. Due mozioni approvate all’unanimità: la prima finalizzata all’istituzione del Garante dei Diritti e dell’Infanzia. La seconda, del Consigliere Mario De Lio che, con lucidità e sensibilità, ha posto la necessità di prevedere corsie preferenziali e veloci per i tamponi agli alunni, soprattutto più piccoli. Ho condiviso la mozione dell’UDC perché la tutela del diritto alla salute D deve andare di pari passo con il diritto alla formazione scolastica e lo studio oggi diffuso avalla ampiamente la mia riflessione”.

“Alla luce della Zona Rossa definita dal Presidente Marsilio per la Regione Abruzzo, che vede comunque aperte le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria (fino alla prima media) ci si aspetta, allora, che la Asl teatina nella persona del Manager Schael, e la Giunta Regionale nella persona dell’Assessora Verì, considerino e provvedano a normare e soddisfare tale importante, legittima e necessitata aspettativa posta dal Consigliere De Lio, ma condivisa da tutto il Consiglio Comunale e dal Sindaco di Chieti. In tal senso, nell’evidenziare il già importante lavoro di iniziativa e sprone in seno all’Assise Regionale del Partito che rappresento come maggioranza comunale, ci si augura l’intermediazione puntuale e forte dei referenti partitici teatini verso l’Assessora Verì (Lega) e del Presidente Marsilio (FdI) da parte dei Consiglieri comunali Liberato Aceto, Fabrizio Di Stefano, Mario Colantonio nella speranza che almeno adesso, e almeno loro, che sono espressione diretta dei politici che governano l’Abruzzo, riescano a smuovere interventi veri, utili, e dovuti alla città di Chieti di una Giunta che da innegabilmente lenta, è diventata immobile e sicuramente improvvisata nella gestione della grave fase di ritorno dei contagi da Covid-19”.

“Del pari, sono assolutamente certa del lavoro in tal senso del Sindaco Diego Ferrara che, a poche settimane dal suo insediamento, ha già mostrato di saper tutelare i diritti sanitari dei nostri concittadini interloquendo subito con la Asl teatina per l’apertura del Drive-in a Chieti, tra le altre cose. Dal canto mio, saprò certamente investire l’intervento competente e sempre attento del Gruppo consiliare regionale del PD che, sebbene sia di minoranza, non ha mai abbassato la guardia e l’attenzione sulle necessità di tutela della salute pubblica dei teatini e degli abruzzesi”, conclude l’esponente consiliare di Chieti.