The news is by your side.

#AbruzzoUe, erogati oltre 20 milioni di euro e ulteriori 40 milioni in arrivo. Pepe: apprezzato lo sforzo della Regione su spesa Psr

Pescara. “La Commissione Europea, rappresentata dal capo unità della direzione Agricoltura, Filip Busz, e da Elvira Grassi, ha apprezzato lo sforzo che sta producendo la Regione Abruzzo al fine di superare i target di spesa fissati per evitare il disimpegno e per la verifica delle performance a dicembre 2018”. Lo afferma l’assessore alle politiche agricole Dino Pepe a margine della quarta seduta del Comitato di sorveglianza del Psr 2014/2020 che si è svolta lunedì e martedì nella sede di Pescara della Regione Abruzzo. Solo negli ultimi tre mesi – dalla Regione Abruzzo – sono stati erogati oltre 20 milioni di euro e ulteriori 40 milioni sono in procinto di essere pagati ai beneficiari del PSR. “L’impegno è quotidiano”,  prosegue l’assessore Pepe, “e stiamo già lavorando per mettere al sicuro il superamento degli obiettivi per il 2019, e contemporaneamente uno sforzo notevole si sta compiendo verso la semplificazione delle procedure secondo il motto ‘meno burocrazia e più fondi per il territorio'”.

L’incontro è stata l’occasione anche per porre l’attenzione sul superamento di alcune criticità che si sono verificate presso Agea e che sono state messe in evidenza sin dall’inizio dell’anno nelle numerose occasioni di incontro e confronto. In questo senso è stata convocata per giovedì apposita bilaterale mensile per il monitoraggio sull’avanzamento di spesa. Inoltre sarà presto istituito un gruppo di supporto di circa 15 unità di Agea con il compito specifico di intervenire in modo puntuale per velocizzare le pratiche sospese e sbloccare i pagamenti che riguardano la nostra regione. “In questa direzione”, ha osservato ancora l’assessore Pepe, “sono state presentate le modifiche del programma alla Commissione che prevedono lo spostamento di una parte dei fondi verso misure fortemente richieste e inseriti elementi di semplificazione che permetteranno l’avvio di misure come la consulenza, lo start up di piccole imprese, le misure dedicate alla gestione della foresta e al dissesto idrogeologico”. Interventi specifici di semplificazione per l’invio e l’esame delle domande di finanziamento delle procedure relativamente alle risorse dedicate all’area del cratere sismico per assicurare l’arrivo delle risorse sui territori nel più breve tempo possibile”.

“Sono soddisfatto”, conclude l’assessore Pepe, “per l’esito dei lavori e per le rassicurazioni ricevute dalla Commissione Europea ed in questo senso intendo ringraziare tutti i portatori di interesse e le Organizzazioni Professionali agricole che hanno sempre affrontato questo percorso con metodo critico ma sempre costruttivo. In questo senso la riunione di oggi è stata l’occasione per ricordare la figura e l’autorevolezza etica di Concezio Gasbarro, già presidente di Confagricoltura Abruzzo prematuramente scomparso qualche mese fa, e per salutare Carmine Masoni che ha concluso recentemente la sua esperienza professionale presso la CIA Abruzzo”. I lavori del comitato di sorveglianza si sono conclusi con la visita a due realtà finanziate dal PSR Abruzzo 14/20: una azienda (Cicconi Matteo) che sta usufruendo del primo insediamento giovani (misura a pacchetto 6.1 e 4.1) nel territorio di Bisenti della Provincia di Teramo che ha subito gli eventi calamitosi dello scorso anno e quindi simbolo di rinascita e una azienda (Frantoio oleario Valentini e Cerretani srl di Loreto Aprutino) che sta usufruendo dei finanziamenti della sottomisura 4.2 relativi trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli simbolo dell’Abruzzo delle eccellenze che intende essere competitivo a livello nazionale ed internazionale”.