The news is by your side.
10M

Accademia di Belle Arti dell’Aquila e Città Sant’Angelo insieme per nuove opportunità formative, tutte le novità

L’Aquila. L’Accademia di Belle Arti dell’Aquila e il Comune di Città Sant’Angelo insieme per ampliare l’offerta formativa e didattica nel settore dell’alta formazione artistica in Abruzzo. Approderà domani nel previsto consiglio comunale del Comune Angolano l’approvazione della convenzione per l’utilizzo da parte dell’istituto aquilano di alcuni spazi del Monastero  di Santa Chiara ex Manifattura Tabacchi. L’obiettivo dell’Accademia sarà quello di ottimizzare lo sviluppo delle proprie funzioni di ricerca, sperimentazione e produzione artistica attraverso lo svolgimento di attività formative in ambito artistico presso altre sedi.

“L’Accademia dei Belle Arti dell’Aquila”, spiega il direttore ABAQ Marco Brandizzi, “da anni realizza eventi che coinvolgono il territorio non solo aquilano ma anche della provincia di Pescara, basti pensare al grande restauro di affreschi che stiamo realizzando a Spoltore, alla mostra “Eremi Arte” e alla realizzazione del progetto di illuminazione del museo Cascella. Per questo siamo lieti e ringrazio il Sindaco di Città Sant’Angelo Gabriele Florindi per l’opportunità con questa convenzione per la gestione degli spazi “Ex manifatture Tabacchi” dove sicuramente saranno organizzati degli eventi e dove si sta verificando la possibilità di fare anche attività formativa. Attività formativa che sarà valutata dal prossimo Consiglio Accademico”.

“Finalmente il sogno è diventato realtà”, ha dichiarato il sindaco di Città Sant’Angelo Gabriele Florindi, “da tanti anni le Amministrazioni che si sono susseguite alla guida del Comune Angolano, hanno sempre sottolineato nei propri programmi elettorali l’istituzione  di una facoltà Universitaria, di Masters Universitari, corsi di specializzazione o corsi analoghi tutti mirati al rilancio del centro storico e alla crescita culturale della Città”.

“Questa volta grazie al lavoro sinergico, riservato e competente tra il direttore dell’Accademia di belle arti dell’Aquila Marco Brandizzi, il direttore del Museo di arte contemporanea di Città Sant’Angelo Enzo De Leonibus, del vice sindaco Patrizia Longoverde con delega alla cultura ed il sottoscritto”, prosegue, “domani sarà discusso ed approvato dal Consiglio comunale la convenzione tra l’accademia e il nostro ente. Questo è soltanto l’inizio di un percorso collaborativo e sinergico lungo e sicuramente pieno di soddisfazioni da cui l’intera comunità può trarre benefici”.

“Penso che questo ultimo atto del mio mandato”, conclude, “suggelli la proficua attività culturale svolta dalle mie amministrazioni in tutti gli anni di governo della città”.