The news is by your side.

Aeroporto d’Abruzzo, via libera dall’Enac per il prolungamento della pista: lavori aprono ai voli intercontinentali

La soddisfazione del presidente Marsilio: "risultato storico per l'Abruzzo"

Pescara. La Saga, società di gestione dell’aeroporto d’Abruzzo, ha ottenuto il via libera dall’Enac alla realizzazione del progetto di prolungamento della pista dell’aeroporto d’Abruzzo, che dai 2.419 metri attuali passerà a 2.707 metri. I lavori dovrebbero concludersi nel giro di un paio di anni e apriranno l’aeroporto ai voli intercontinentali, che potranno quindi essere programmati ed effettuati regolarmente. Nei prossimi mesi verranno avviate le gare d’appalto e sono previsti complessivamente interventi per 16,3 milioni di euro nell’ambito del Masterplan.

I lavori saranno divisi in cinque lotti: tra gli interventi, figura proprio l’allungamento della pista per un importo di 7,5 milioni di euro. I dettagli sono stati illustrati in conferenza stampa, a Pescara, dal presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, e dal presidente della Saga, Enrico Paolini, che, affiancati, tra gli altri, da Grazia Caligiore dell’Enac, hanno espresso soddisfazione, parlando di “un risultato storico per l’Abruzzo”.

“Venerdì verrà pubblicato il nuovo bando per l’ampliamento delle rotte nazionali e internazionali. Stiamo lavorando per collegare il nostro aeroporto a Mosca e con gli Stati Uniti”. Lo afferma l’assessore al Turismo della Regione Abruzzo, Mauro Febbo, nel corso della conferenza stampa sul via libera dell’Enac ai lavori per il prolungamento della pista dell’aeroporto di Pescara, sottolineando che per i collegamenti nazionali si lavora su Torino e Sicilia, mentre su quelli internazionali si lavora anche su Parigi e Berlino. “E se dovesse chiudere l’aeroporto di Ciampino come si paventa da tempo”, conclude Febbo, “candideremo lo scalo abruzzese a diventare il secondo aeroporto del Centro-Italia”.