The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Aggredirono tifosi del Lecce, identificati e denunciati i due giovani pescaresi responsabili

Pescara. La notte del 18 maggio scorso, due ragazzi residenti a Lecce, ma presenti a Pescara per motivi di studio e lavoro, sono stati aggrediti da un gruppo di giovani pescaresi, per motivi legati a tensioni tra tifoserie calcistiche.

I due giovani leccesi erano in transito in una delle vie dell’area metropolitana, denominata Pescara Vecchia, intonando coretti incitanti la loro squadra del cuore: sono stati aggrediti da alcuni giovani tifosi della squadra locale che, “offesi” per quello che è stato da loro percepito come un “affronto”, li hanno bloccati, minacciati per poi aggredirli fisicamente con calci e pugni, aggressione culminata con l’accoltellamento di uno dei due ragazzi.

La locale Digos ha subito provveduto a svolgere indagini mirate all’identificazione dei colpevoli e il 27 maggio hanno denunciato i rei, notificando i relativi avvisi di garanzia e sequestrando materiale utilizzato nell’aggressione (una mazza ferrata ed una cintura).

I fatti sono da ricondurre alla rivalità tra la tifoseria pescarese e quella leccese, probabilmente acuiti dall’ultimo episodio di violenza avvenuto nella trasferta del Pescara a Lecce del 31 marzo 2019, quando la carovana di macchine dei tifosi pescaresi è stata aggredita in transito sulla superstrada Brindisi-Lecce da un nutrito gruppo di ultras leccesi.