The news is by your side.

Aggredito da baby gang, i genitori: abbattere il muro di omertà e rintracciare i responsabili

Lanciano. Sull’ennesimo episodio di violenza a Lanciano si registra la ferma presa di posizione delle forze politiche di opposizione di centrodestra. Fratelli d’ Italia lancia un appello al sindaco Mario Pupillo e parla di “aggressione intollerabile e tragedia sfiorata. Negli ultimi mesi abbiamo vissuto troppi episodi di violenza e aggressività, non possiamo più tollerarlo. Chiediamo un pacchetto di misure per la sicurezza cittadina per restituire tranquillità e legalità”.

La capogruppo di Libertà in Azione, Tonia Paolucci, aggiunge che “sul potenziamento della sicurezza si passi ai fatti. In Municipio si continua a far finta di non vedere quello che accade nei dintorni della stazione storica della Sangritana lasciata al degrado più totale, in balìa di tossici e piccoli criminali che bullizzano i loro coetanei”. La società regionale di trasporto pubblico Tua/Sangritana ha annunciato il potenziamento della videosorveglianza. Il sindaco Pupillo ha già preannunciato la costituzione di parte civile del comune di Lanciano nell’eventuale processo. (ANSA). M08-HNZ

Contattati dai giornalisti i genitori del giovane ferito hanno sostenuto “la necessità di abbattere il muro di omertà e di collaborare a rintracciare i responsabili”. “Speriamo – hanno aggiunto – che nostro figlio si riprenda presto. Quanto accaduto non è uno scherzo”.