The news is by your side.

Agricoltura, tre realtà abruzzesi vincono la Bandiera Verde della Cia Agricoltori Italiani

Chieti. Tra i vincitori del premio Bandiera Verde Agricoltura, promosso da Cia – Agricoltori Italiani, ci sono anche tre abruzzesi. Il premio punta a valorizzare le aziende agricole attraverso iniziative culturali.

La cerimonia di premiazione per la 18esima edizione del premio avrebbe dovuto svolgersi a Roma, nella Protomoteca del Campidoglio, ma è stata annullata a causa delle norme anti-Covid. “La consegna ufficiale dei riconoscimenti” spiega Mauro Di Zio, vicepresidente nazionale CIA “è
stata annullata nel rispetto delle restrizioni per contrastare la diffusione del Covid-19, ma come i nostri agricoltori non si sono mai fermati, in questi mesi, per assicurare a tutti cibi sani e di qualità, così era impensabile sospendere un premio che da sempre vuole riconoscere alle imprese agricole, il loro fattivo contributo alla crescita e allo sviluppo del settore e, quindi, anche della società. Ciò in ambito ecologico, sociale, innovativo e tecnologico, promuovendo il ruolo della famiglia, dei giovani e delle donne, la strategicità del Mediterraneo e l’importanza di una corretta informazione”.

Ecco i tre vincitori abruzzesi. Per la categoria enti locali, a ricevere il premio è il comune di Tollo, che ha messo in luce la sua grande tradizione vitivinicola e cooperativistica, da sempre con una particolare impronta innovativa e una spiccata sensibilità ambientale.

Per la categoria “Agri-Family”, ad aggiudicarsi il premio è l’azienda agricola Valentini di Loreto Aprutino, per l’importante tradizione di produzione di eccellenza, che parte da Edoardo Valentini, il quale ha avuto un ruolo fondamentale nell’istituzione della Doc Montepulciano d’Abruzzo e che prosegue con il figlio Francesco Paolo e il nipote Gabriele. Di particolare rilevanza è la messa a disposizione del mondo scientifico e accademico di oltre 200 anni di dati climatici appartenenti all’azienda Valentini, che sono sfociati in uno studio pubblicato sul prestigioso archivio scientifico Science Direct, dove viene analizzato il cambiamento climatico utilizzando come chiave di lettura l’anticipazione del periodo di vendemmia.

Nella categoria “Premi Speciali”, vince la Soc. Coop. Cogecstre di Penne, in quanto punto di riferimento territoriale sui temi della salvaguardia paesaggistica e della conservazione di flora e fauna.

“Mai come in questo periodo stiamo vedendo gli agricoltori fare grandi sacrifici, ma anche dimostrare grande tenacia e intraprendenza. Ai vincitori vanno i nostri complimenti in quanto rappresentano delle vere e proprie eccellenze del nostro territorio e affermarsi a livello nazionale è motivo di orgoglio per tutti noi” afferma il presidente Cia Chieti-Pescara, Nicola Antonio Sichetti.