The news is by your side.

Aiutatemi a trovare il mio alpino. L’appello di una giovane donna aquilana

L’Aquila. Durante i tre giorni di adunata circa 70 mila penne nere hanno invaso L’Aquila per partecipare all’88esima edizione dell’adunata nazionale. Alpini provenienti dall’Italia e dal mondo sono giunti nel capoluogo abruzzese per gridare a gran voce il loro essere alpini. L’allegria delle penne nere ha animato per tre giorni e tre notti la città con canti e balli, mentre strani ed originali veicoli sfrecciavano tra le strade. Ed in questo grande clima di festa qualcuno sembra aver trovato l’amore. Trovano conferma molti dei luoghi comuni sull’alpino, che oltre a far rima con vino, è anche un grande amatore delle donne, che sembra non riescano proprio a resistAdunata nazionale degli Alpini a L'Aquila (1)ere al fascino della divisa, o meglio della penna. “Aiutatemi a trovare il mio alpino” è questo l’appello di una giovane donna aquilana che ha trascorso i tre giorni dell’adunata in compagnia di Walter, un alpino proveniente dalla provincia di Vicenza. Chiara Chiti, questo il nome della giovane, è rimasta letteralmente stregata dal fascino di Walter ed ora vuole rintracciarlo a tutti i costi. Durante una meravigliosa serata trascorsa insieme, il ragazzo le avrebbe detto di essere la donna della sua vita. Chiara sembra aver preso alla lettera quanto detto da Walter ed ora è pronta a tutto per poterlo rivedere ancora una volta e forse, non si sa mai, trascorrere con lui il resto della sua vita. Per questo Chiara, in preda alla disperazione unita ad un pizzico di follia, come lei stessa afferma, rivolge un appello ai giornali sperando che possa arrivare a Walter o ad un suo conoscente. Ci auguriamo che Chiara possa ritrovare il suo bell’alpino, sperando che per lui non sia stata solo una parentesi amorosa. Federica Di Marzio