The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Al via i lavori di realizzazione della caserma dei carabinieri a Pizzoli, la prima dopo il sisma del 2009

L’Aquila.  “La realizzazione della nuova caserma dei carabinieri, la prima dopo il sisma del 2009, nel pieno centro cittadino del Comune aquilano di Pizzoli, concretizza il concetto di ‘prossimita” dell’Arma nei confronti della comunita’. Avere un presidio sul territorio e’ fondamentale nel rapporto con i cittadini e per la loro percezione di sicurezza”. Cosi’ il colonnello Nazareno Santantonio, comandante provinciale dei carabinieri dell’Aquila sul sito a Pizzoli in Corso Sallustio in cui tra 18 mesi, (per ironia della sorte il 7 aprile del 2020, il giorno successivo la ricorrenza del sisma del 2009) verra’ consegnata la nuova stazione carabinieri trasferita nel post terremoto in quella di Arischia.

Un fabbricato di circa 300 metri quadrati disposto su tre livelli concepito anche sotto il profilo del risparmio energetico. Costo complessivo dell’operazione (comprese le spese di esproprio) 2 milioni di euro. Un’opera, come ha detto Santantonio “un modello di riferimento” frutto della sinergia tra comando generale dell’Arma e lo stesso Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per il Lazio, l’Abruzzo e la Sardegna e l’amministrazione comunale di Pizzoli. Alla cerimonia di consegna lavori erano presenti anche il sindaco del Comune di Pizzoli, Giovanni Anastasio, il dirigente Tecnico della sede Coordinata dell’Aquila del Provveditorato Oo Pp, l’ingegnere Gennaro Di Maio, l’ingegnere di Ortona (Chieti), Luana Boromeo, che ha curato il progetto e Fabio Chiovelli, titolare dell’impresa Ecm Srl di Viterbo, aggiudicataria dell’appalto. L’ingegnere Gennaro Di Maio, ha precisato che “si tratta della prima delle nuove strutture realizzate per l’Arma dei carabinieri nel corso della ricostruzione”.