The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Al via il Bando Isi 2018 organizzato dall’Inail dell’Aquila, ecco tutte le info e i requisiti per i destinatari

L’Aquila. Il prossimo 7 maggio, a partire dalle 9.30, nella sala conferenze del Palazzo dell’Annunziata a Sulmona, la direzione territoriale dell’Inail dell’Aquila ha organizzato “Bando Isi 2018”, un evento informativo in merito all’attività di finanziamento dalle imprese.

Durante l’incontro interverranno Nicola Negri, direttore regionale dell’Inail Abruzzo, il coordinatore Contarp della Regione Abruzzo Eugenio Siciliano e Serafino Ferroni, professionista della C.t.r., consulenza tecnica per l’edilizia regionale d’Abruzzo.

Lo stanziamento per la regione Abruzzo è 9 milioni e 34omila euro, suddiviso fra i vari assi d’intervento. Destinatari del Bando sono le imprese, anche individuali, in possesso dei requisiti previsti dal Bando.

I finanziamenti, riferiti a progetti per il “miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro” sono per l’Asse 1, suddiviso a sua volta nei due sub Assi 1.1 “progetti di investimento” e 1.2  “progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale” , nella misura del 65% e fino ad un massimo di 130mila euro.

Per l’Asse 2, relativo ai “progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi – MMC”) nella misura del 65% e fino a 130mila euro.  Per l’Asse 3, in merito ai “progetti di bonifica da materiali contenenti amianto, nella misura del 65% e fino ad un massimo di € 130mila euro.

Per l’Asse 4, “progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori Pesca e Tessile- Confezione-Articoli in pelle e calzature”, nella misura del 65% e fino ad un massimo di 50mila euro. Per l’Asse 5.1, “progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli – generalità delle imprese agricole”, nella misura del 40% fino ad un massimo di € 60mila euro.

Infine, per l’Asse 5.2, in merito ai “progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli – giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria” nella misura del 50 % e fino ad un massimo di € 60mila euro.