The news is by your side.

Al via il progetto che prevede la realizzazione di un panificio in Senegal, coinvolte scuole abruzzesi

Pescara. “Bread for Senegal: l’arte e il sapere italiano per la lotta alla fame nel mondo”: un progetto, promosso da Fiesa Assopanificatori Confesercenti d’Abruzzo, in collaborazione con “Una scuola di arcobaleni” e la Camera di Commercio Chieti-Pescara, che prevede la realizzazione di un panificio in Senegal, nel Villaggio di Sambowtè.

Lo scopo dell’iniziativa che verrà presentata non è soltanto quello di realizzare il panificio, ma anche quello di assicurare una formazione professionalizzante in loco con l’obiettivo di arrivare in poco tempo all’autogestione dell’impianto da parte delle persone che vivono nel Villaggio.

Alla conferenza stampa parteciperanno Vinceslao Ruccolo, vice presidente Assopanificatori Nazionale, Angelo Pellegrino, direttore Fiesa Regionale d’Abruzzo, Lido Legnini, presidente Vicario della Camera di Commercio, Antonio Pacella, medico nutrizionista, Attilio Di Sciascio, tecnologo della panificazione, Costanza Cavaliere, dirigente scolastico dell’Istituto di Istruzione Superiore “Algeri Marino” di Casoli e Patrizia Marziale, dirigente scolastico dell’Istituto di Istruzione Superiore per il Turismo “A. Argoli” di Tagliacozzo.

Saranno presenti anche delegazioni di studenti dei due Istituti citati. Nel corso della conferenza stampa saranno fornite tutte le notizie e le informazioni utili per conoscere nel dettaglio sia l’iniziativa “Bread for Senegal” che il Villaggio di Sambowtè.