The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Al via la prima edizione di ControViolenza, la tre giorni dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne

Sulmona.  Al via la prima edizione di ControViolenza-Giornate della consapevolezza, manifestazione promossa dall’associazione La Diosa Onlus oggi, domai e dopodomani a Sulmona. Il primo festival in Abruzzo che attraverso diverse forme di linguaggio si pone l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione al fenomeno della violenza sulle donne. Un primo passo è stato già fatto coinvolgendo oltre venti negozi di Corso Ovidio i quali durante la tre giorni esporranno palloncini rossi, simbolo della manifestazione,  nelle proprie vetrine. Oggi, presso la sede della Comunità Montana Peligna alle 17.30, aprirà il festival la  giornalista e scrittrice Emanuela Zuccalà con la presentazione del suo ultimo libro  “Donne che vorresti conoscere”. Un viaggio attraverso le storie di ventisei donne distanti per età, cultura, appartenenza geografica edownloadppure unite da un unico filo: il coraggio di ribellarsi ad una morte sociale. Le loro vite si incroceranno con i vissuti di donne, al contrario, molto più vicine a noi attraverso la testimonianza diretta della psicologa Irene Sborlini, responsabile  del   centro antiviolenza del Comitato locale CRI di Chieti. Un convegno originale sviluppato attraverso video in cui la lettura di alcuni episodi, tratti dal libro della Zuccalà, saranno sostenuti dai disegni in musica creati appositamente dalle associate Mariachiara Pagone e Nunzia Guadagnoli. Nell’ambito di ControViolenza, sempre oggi e fino al 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza di genere, prenderà il via la collettiva “Women’s Art Work”, collettiva di arte visive curata dal laboratorio Spazio Maw (via Morrone 71). Saranno ventidue le artiste che metteranno in mostra le loro esperienze attraverso le mille forme dell’arte: pittura, fotografia, ceramica, scultura e video. Una rassegna ricca di toni e di forti momenti espressivi che evidenzia come il ruolo delle donne sia cambiato anche nell’arte. Da oggetto di rappresentazione, esse sono diventate sempre più protagoniste e autrici, guadagnando visibilità e peso nella scena artistica e nel mercato. Tanti i nomi, giovani talenti ed artiste consolidate, che con entusiasmo hanno aderito alla manifestazione in favore della crescita di una cultura del rispetto verso le donne, unica salvaguardia da ogni forma di violenza nei loro confronti. Partecipano alla collettiva: Füsun Akbaygil, Debora Bella, Roberta Capaldi, Barbara Cellini, Claudia Colangelo, Valentina Colella, Gemma D’Amato, Silvia Di Ramio, Federica Fiocco, Annalisa Guerri, Anna La Vella, Nadia Lolletti, Agata Lupi, Luana Marchese, Irene Marotta, Luciana Melchiorre Ricci, Annamaria Pirri, Serenella Polidoro, Rena Saluppo, Mirella Spinosa, Maria Stasio, Fernanda Trozzi. La mostra sarà aperta dal 21 al 25 novembre nei seguenti orari: 10,30-12,30/17,00-20,00.