The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Allagamenti, tetti scoperchiati e alberi caduti. Ferita una donna, fulmine colpisce ferrovia Adriatica

Chieti. Una donna di 33 anni residente a Popoli (Pescara) ha riportato una leggera contusione a una gamba dopo che un albero si è abbattuto sulla sua auto. E’ avvenuto nel pomeriggio in località Brecciarola di Chieti dove pioggia e vento hanno provocato lo sradicamento di alcuni alberi. Subito soccorsa, la 33enne è stata trasporta dal 118 all’ospedale di Chieti. L’auto, una Fiat Punto, è rimasta seriamente danneggiata. Numerosi in provincia di Chieti gli allagamenti che hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco.

Tetti scoperchiati e abitazioni danneggiate a Cepagatti, in località Casoni di Villareia, a causa di una tromba d’aria che si è sviluppata nel primo pomeriggio, quando tutto il Pescarese è stato colpito da un violento nubifragio. Almeno sei gli edifici che hanno subito danni. Il Comune sta attivando il Centro operativo comunale (Coc) per far fronte all’emergenza. Problemi analoghi a Rosciano (Pescara). Testimoni parlano di “tegole che volavano come proiettili”, con i conseguenti danni alle abitazioni e agli infissi. Nella stessa zona sono numerosi gli alberi caduti, in alcuni casi anche sulle auto in sosta. Impraticabile, a causa dei rami, la strada provinciale 44 che collega Cepagatti ad Alanno (Pescara). Sul posto i Vigili del Fuoco, che si stanno occupando della messa in sicurezza delle abitazioni, e gli agenti della Polizia municipale, diretti dal comandante Antonio Di Virgilio. Situazione critica anche a Rosciano.
Numerosissimi gli alberi caduti, tra cui due querce secolari. In un caso un palo della luce è finito sul tetto di una casa. Divelte le coperture di alcuni capannoni agricoli. Case, garage e scantinati allagati. “La vera emergenza – dice il sindaco Alberto Secamiglio – è per l’agricoltura. Almeno la metà dei terreni del territorio comunale è stata azzerata dalla grandine. Gli ortaggi sono andati distrutti, mentre gravi danni sono stati riportati dalle altre coltivazioni”. In alcune zone vengono segnalati blackout. I tecnici di e-distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica, sono impegnati negli interventi di riparazione. Problemi e criticità si registrano in tutto l’entroterra pescarese, da Manoppello a Loreto Aprutino, da Collecorvino a Penne e ad Alanno. Tanti gli interventi eseguiti dai Vigili del Fuoco e diversi quelli in coda. In località Brecciarola di Chieti, sulla Tiburtina, un grosso albero è finito su un’automobile in transito; il conducente è riuscito a mettersi in salvo.

Un violento nubifragio si è abbattuto questo pomeriggio anche su Vasto provocando allagamenti e la caduta di rami che hanno
invaso la sede stradale. Al centralino dei Vigili del fuoco del distaccamento di Vasto sono giunte decine di telefonate con richieste di soccorso per l’acqua che ha invaso garage e scantinati, in particolare a Vasto marina. Tante le telefonate giunte anche al gruppo comunale della Protezione civile che sta operando con diverse squadre e l’utilizzo di idrovore per alleggerire la portata dell’acqua, innalzatasi anche a causa della mancata pulizia dei tombini. Un’auto con due persone a bordo, rimasta bloccata in via Pescara, è stata rimossa dai volontari della Protezione civile coordinati da Eustachio Frangione. Disagi sulla statale 16 a Vasto Marina dove
l’acqua ha invaso entrambe le carreggiate. In A14 traffico rallentato al km 442, direzione sud, per un restringimento di carreggiata: la Polizia stradale del distaccamento di Vasto sud non segnala problemi al traffico

Disagi a causa del maltempo sulla linea Pescara-Termoli della ferrovia Adriatica. Un fulmine è caduto su una centralina elettrica
di Rfi nella zona di Vasto (Chieti) mandando in tilt gli apparati. Problemi, in entrambe le direzioni, per la circolazione, che però non è mai stata interrotta. Il personale tecnico di Rfi è al lavoro per ripristinare la regolare operatività. I treni hanno accumulato ritardi compresi tra i 90 e i 120 minuti.