The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Alpinista resta ferito sul Corno Grande. Dopo diverse ore di ricerca viene tratto in salvo con l’elisoccorso

L’Aquila. Un alpinista di 50 anni infortunato mentre scalava il Gran Sasso, in Abruzzo è stato soccorso la scorsa notte da un elicottero HH-139 dell’85esimo Centro C.SAR. (Combat Search and Rescue Ricerca e Soccorso) del 15esimo Stormo dell’Aeronautica Militare. E’ quanto si apprende da una nota dell’Aeronautica militare italiana.

L’elicottero, su ordine del Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico, a sua volta allertato dal Centro Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) abruzzese, è decollato dall’aeroporto di Pratica di Mare (RM) alle 23:30 alla volta della zona interessata, imbarcando una squadra del CNSAS in località Prati di Tivo.

Dopo diverse ore di ricerca, ed una pausa dovuta al necessario rifornimento del mezzo, l’uomo è stato ritrovato sul Corno Grande del Gran Sasso in località Pietracamela (TE) a circa 3.000 metri, in una zona molto impervia. Una volta raggiunta l’area dove l’uomo era stato individuato e stabilizzato da una squadra appiedata del CNSAS, sono iniziate le operazioni di recupero: è stata calata in doppio verricello un aero-soccorritore con la barella e la squadra del soccorso alpino a bordo.

L’uomo, con fratture, una volta trasferito a bordo, è stato trasportato al vicino ospedale di Pescara.