The news is by your side.

Amp di Cerrano potrebbe essere primo parco marino certificato d’Europa

Pineto. Grande entusiasmo e viva soddisfazione all’Area Marina Protetta del Cerrano tra tutti i soggetti coinvolti nel piano d’azione per il conseguimento della Carta Europea del Turismo sostenibile (Cets), al termine della visita del verificatore di Europarc Giacomo Benelli, che con la sua relazione ha posto la basi per far diventare il Parco del Cerrano la prima area marina certificata d’Europa. La visita del dottor Benelli – spiega una nota dell’ente – e’ stata la tappa conclusiva del percorso per l’ottenimento della Cets e al tempo stesso dell’inizio del lavoro vero e proprio sul campo; difatti, dal ricevimento della Carta, il parco ha a disposizione 5 anni per implementare il piano di azione concordato con tutti gli operatori che hanno preso parte al forum e si sono impegnati a sviluppare azioni anche in proprio. L’adesione alla Carta e’ uno strumento che crea le basi per una credibilita’ del territorio dell’Area Marina Protetta in ambito turistico e martinsicuro mare spiaggiaambientalistico a livello internazionale e coinvolge gli attori privati e pubblici in esso presenti con evidenti benefici per tutti. Il verficatore di Europarc Giacomo Benelli e’ stato accolto a Villa Filiani dal presidente e dal direttore dell’Amp Benigno D’Orazio e Fabio Vallarola, dal sindaco di Pineto Robert Verrocchio, dai funzionari dei Comuni di Silvi e Pineto. Dopo la presentazione dell’Area Marina Protetta e uno scambio approfondito di opinioni e’ iniziata la visita vera e propria del dottor Benelli presso i 30 soggetti che hanno presentato i progetti, per verificare la bonta’ delle azioni e poter assegnare la certificazione piu’ ambita delle aree protette a livello europeo. Sono stati due giorni intensi – si legge nella nota – cadenzati da un susseguirsi di appuntamenti, molti dei quali concordati presso le strutture degli attori partecipanti, i quali hanno dovuto sostenere un vero e proprio esame, ciascuno sul proprio progetto: il dottor Benelli ha svolto un lavoro certosino ponendo domande puntuali e scandagliando ogni ambito; i soggetti coinvolti hanno saputo fornire dettagli e approfondimenti. Il verificatore gia’ alle prime battute ha evdienziato un forte coinvolgimento delle autorita’ e istituzioni preposte, ottimo preludio per lo sviluppo delle attivita’ della carta, e un’animazione territoriale molto attiva. Al termine della sua visita Bonelli ha evidenziato come “Il lavoro svolto dall’Area Marina Protetta Torre Cerrano per favorire ed incentivare un Turismo sostenibile e’ sicuramente evidente, significativo ed apprezzabile, chiaramente supportato e condiviso da tutti gli operatori che hanno preso parte al percorso della Cets e che si dimostrano fattivi sostenitori dell’Amp Torre Cerrano. Sono certo – ha aggiunto Bonelli – che l’Amp fungera’ da apripista ed esempio, anche per altre situazioni analoghe, diventando la prima Area Marina Protetta in Europa a certificarsi, sviluppando iniziative pilota che saranno da esempio per altri”. La relazione del verificatore sara’ vagliata nel mese di ottobre dalla Commissione di Europarc, che decidera’ per l’attribuzione della Cets.