The news is by your side.

Anche l’Abruzzo tra le innovazioni rosa del vino, a Vinitaly lo spazio delle donne Coldiretti che producono rosati

Verona. Anche l’Abruzzo presente nello spazio promosso dalle donne di Coldiretti sui vini rosati al Vinitaly. “Pink for lady” è l’iniziativa delle imprenditrici agricole che oggi 10 aprile hanno presentato in Casa Coldiretti le proprie produzioni frutto di tecniche raffinate e legame col territorio. Tra le bottiglie in degustazione non poteva così mancare un simbolo abruzzese: è infatti l’azienda Talamonti di Antonella Di Tonno, 39 anni, di Loreto Aprutino, ad esporre un rosè ottenuto da Cerasuolo Doc.

Una nota di rosa, in compagnia di vitigni provenienti da tutta la penisola: dallo spumante brut piemontese dell’azienda agricola “Gili” allo spumante metodo Martinotti della lombarda Cantina “Torti”, passando per il prosecco dell’ex modella Isabella Spagnolo di Treviso all’aglianico della Società agricola Cavalier Pepe di Avellino solo per fare alcuni esempi.

“E’ boom per le giovani donne del vino con un aumento record nell’ultimo anno della presenza di under 35 in crescita del 51%”, dice Coldiretti, “le innovazioni “rosa” del vino, spinte anche dal rinnovamento legato alle opportunità offerte dai Piani di sviluppo rurali, sono un esempio del protagonismo femminile che ha rivoluzionato l’attività agricola dove le donne”, evidenzia la Coldiretti, “hanno dimostrato capacità di coniugare la sfida con il mercato e il rispetto dell’ambiente, la tutela della qualità della vita, l’attenzione al sociale, a contatto con la natura assieme alla valorizzazione dei prodotti tipici locali e della biodiversità”.

“Complessivamente le donne guidano più di 1 impresa agricola su 4 (28,6%) per un totale di quasi 215mila aziende a livello nazionale. Importante anche la quota giovane”, conclude Coldiretti, “con il 25% delle aziende femminili guidate da ragazze under 35”.