The news is by your side.

Ancora acqua non potabile nelle fontanelle cittadine, ma nessun avviso da comune e Asl

Pescara. “Ieri sera su altre due fontanelle di Pescara, Aurum e Piazza Grue, sono comparsi cartelli con il simbolo del Comune di Pescara che segnalavano che l’acqua non era potabile. Sui fogli non vi era altra indicazione e tuttora (controllo ore 09:45) sul sito del Comune e su quello dell’ACA non sono comparsi avvisi e, soprattutto, ordinanze”. Lo afferma in una nota in Forum Abruzzese dei Movimenti per l’Acqua. “Questa situazione segue quella del 9 e 10 settembre quando furono chiuse una fontanella alla Pineta dannunziana (per un superamento per Ferro e Manganese; poi il provvedimento è stato esteso anche alle altre fontanelle del parco per presenza di coliformi al pre-contatore) e a Via del Santuario. Per quest’ultima non vi sono state mai spiegazioni circa il tipo di criticità riscontrata (nell’ordinanza si parlava genericamente di superamento dei limiti senza dire per quale parametro).

 

 

“Evidenziamo che la rete idrica che rifornisce di acqua le fontanelle è la stessa del resto della città. Inoltre le fontanelle sono storicamente utilizzate dalle ASL di tutte le città italiane per svolgere i controlli di rito sulla potabilità. Ipotizzare per tutte queste fontanelle, in posti diversi della città e di diversa epoca di realizzazione (alcune recentemente) e tipologia di uscita dell’acqua, improvvise criticità “collettive” dell’ultimo metro inizia a nostro avviso ad essere veramente difficile da credere.  Aspettiamo un chiarimento da parte della ASL e del Comune, con la pubblicazione sul WEB di tutti i dati, i provvedimenti, i verbali di riunione ecc. Vogliamo spiegazioni dettagliate, visto che queste problematiche sembrano emerse solo recentemente. Soprattutto, vogliamo le analisi ASL su altri punti della città. In ogni caso noi abbiamo chiesto un accesso agli atti alla ASL il 10 settembre e ieri sera ci hanno risposto. Vi terremo aggiornati su eventuali novità derivanti da questi accessi”.